Vauxhall VXR8 2011: quattro porte e 431 CV

Il marchio inglese Vauxhall presenta l’edizione 2011 della quattro porte sportiva VXR8, dotata di un V8 da 431 CV di origine Corvette.

Vauxhall VXR8 Model Year 2011

Altre foto »

Il marchio inglese Vauxhall commercializza in Inghilterra le vetture vendute nel resto del mondo con il brand Opel (entrambi appartenenti all'orbita General Motors), l'unica eccezione è la berlina ad alte prestazioni VXR8, distribuita esclusivamente in Gran Bretagna e realizzata sulla base dell'Autraliana Holden HSV E3 GTS.  Forte di un potentissimo V8 di origine Corvette, abbinato alla trazione posteriore, la quattro porte anglosassone nella versione 2011 si è rifatta il trucco, diventando ancora più grintosa e accattivante e arricchendo nello stesso tempo la propria dotazione di accessori.

Estetica aggressiva

Concorrente diretta di bolidi del calibro di Audi RS6, Jaguar XFR, Mercedes E63 AMG e della futura Bmw M5, la VXR8 2011 si presenta con un estetica piuttosto appariscente: il frontale è caratterizzato dalla nuova griglia anteriore denominata  "Shockwave", che separa le inedite luci diurne con tecnologia LED, mentre il cofano si presenta con una forma bombata e ingloba due prese d'aria di generose dimensioni. La vista laterale è dominata dai grandi cerchi in lega grigi e neri e dalla forma tormentata che insieme alle feritoie situate dietro i passaruota anteriori per raffreddare il poderoso impianto frenante, donano alla vettura grande dinamismo. La coda si distingue per il nuovo spoiler "Superflow" situato sul baule posteriore e per i due scarichi laterali dalla forma esagonale inglobati nell'estrattore d'aria.

Abitacolo hi tech

Anche gli interni tradiscono immediatamente l'indole corsaiola della vettura grazie ai sedili sportivi ad alto contenimento dotati di poggiatesta integrati, dagli inserti simil-carbonio abbinati agli interni rivestiti completamente in pelle. Plancia e strumentazione vantano un nuovo disegno, mentre nella parte superiore della consolle centrale troviamo tre strumenti circolari supplementari dedicati alla temperatura dell'olio motore, del liquido refrigerante e alla carica della batteria. Invece nella parte inferiore sono stati posizionati i comandi della climatizzazione bizona a controllo elettronico. Esattamente al centro della plancia troviamo lo schermo touch screen da 5 pollici del sistema multimediale Enhanced Driver Interface (EDI), studiato per calcolare in tempo reale i dati dinamici della vettura come la forza delle accelerazioni laterali, la potenza e la coppia sviluppata dal propulsore, ma anche prestazioni e tempi sul giro quando si usa l'auto in pista. Inoltre tramite un software dedicato, si possono scaricare sul proprio PC tutti i dati raccolti durante la marcia o nell'uso in pista, analizzando così le proprie doti velocistiche. Ovviamente il sistema multimediale permette di consultare anche il navigatore satellitare e l'impianto audio comprensivo di lettore CD-Mp3, connessione Aux, iPod e Bluetooth.

Passaporto inglese e cuore americano

Come abbiamo accennato in precedenza il punto di forza di questa vettura è il potente V8 LS3 da 6,2 litri preso in preestito dalla sportivissima Chevrolet Corvette. Questo propulsore sviluppa 431 CV a 6000 giri/min e 550 Nm di coppia massima a 4600 giri/min, scaricate sulla trazione posteriore dotata di differenziale autobloccante, tramite un cambio manuale sei rapporti o in alternativa ad un automatico sempre a sei marce, dotato di comandi al volante. L'abbondante cavalleria, gestita nelle partenza fulminee tramite il dispositivo launch control, è in grado di far schizzare la berlina britannica da 0 a 100 km/h in 5 secondi netti, mentre la velocità massima è stata autolimitata a 250 km/h.

Sospensioni sofisticate e handling al top

La parte dinamica della vettura vanta livelli elevatissimi grazie ad un comparto di sospensioni caratterizzato da uno schema a molle elicoidali indipendenti per l'anteriore e a uno schema MC-Person per quelle posteriore, accoppiato al dispositivo elettronico Magnetic Ride Control (MRC), che regola fino a 1000 volte al secondo le sospensioni alle condizioni della strada e agli input dati alla vettura dal conducente. Inoltre il dispositivo - sempre derivato dalla coupè americana - è coadiuvato da un controllo di stabilità ESP dotato di una funzione meno invasiva dedicata all'uso in pista, chiamata Competition.

Le potenzialità della vettura hanno reso necessario l'utilizzo di un impianto frenante dotato di dischi anteriore autoventilati da 365 millimetri e morsi da pinze a quattro pistoncini, mentre per la zona posteriore troviamo dischi da 350 millimetri, morsi sempre da pinze con quattro pompanti.

Da 58.000 euro, ma solo per i sudditi di sua maestà

In Gran Bretagna la Vauxhall VXR8 2011 è già in vendita presso una rete di 34 concessionari selezionati, sparsi su tutto il territorio nazionale. Il prezzo della berlina britannica è di 49.500 sterlina (circa 58.000 euro al cambio attuale), del tutto giustificati dall'alto contenuto tecnologico ed emozionale offerto dalla vettura.

 

 

Se vuoi aggiornamenti su VAUXHALL VXR8 2011: QUATTRO PORTE E 431 CV inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 11 aprile 2011

Vedi anche

Faraday Future: un nuovo teaser del crossover

Faraday Future: un nuovo teaser del crossover

Una nuova immagine in vista della presentazione al CES 217.

Dodge Challenger GT: arriva la trazione integrale

Dodge Challenger GT: arriva la trazione integrale

La vettura di serie segue il concept presentato al SEMA

Nuova Opel Insignia Grand Sport: debutta a Ginevra

Nuova Opel Insignia Grand Sport: debutta a Ginevra

Avrà una linea elegante e sportiva e tanta tecnologia per guidare in sicurezza.