Toyota Yaris HSD: in arrivo nel 2013

Toyota lancerà nel 2013 la Yaris HSD, declinazione ibrida plug-in della celebre citycar giapponese.

Toyota Yaris HSD Concept

Altre foto »

Nel 2013 la famiglia ibrida di Toyota si allargherà verso il basso con il debutto della nuova Yaris HSD (Hybrid Synergy Drive), versione di serie dell'innovativo prototipo presentato in occasione dell'ultimo Salone di Ginevra.

La futura citycar ibrida giapponese è un importante tassello della strategia che porterà il costruttore entro il 2020 a proporre una versione ibrida per ogni modello della sua gamma. L'avventura ibrida del costruttore giapponese, iniziata nell'ormai lontano 1997 con il lancio della prima generazione della Prius, ha fatto registrare in soli di 14 anni l'invidiabile record di 3 milioni di veicoli a trazione ibrida distribuiti in tutto il mondo con il marchio Lexus e Toyota. Con il lancio della Yaris HSD, Toyota esplora per prima le auto di segmento B dotate della sofisticata tecnologia full hybrid, permettendo così di allargare notevolmente il numero dei possibili acquirenti orientati verso questa innovativa tecnologia .

Nuovi profili aerodinamici

Esteticamente il nuovo modello ibrido anticipa le forme della futura Yaris, aggiungendo però una serie di accorgimenti aerodinamici studiati per ottimizzare consumi ed emissioni che prendono appunto il nome di Hybrid Synergy Drive (HSD). Tra le modifiche mirate troviamo un inedito paraurti anteriore particolarmente profilato e dotato di una  grande  bocca centrale, una griglia ridotta, cerchi in lega specifici dotati di pneumatici a bassa resistenza , uno spoiler sul lunotto posteriore e minigonne laterali.

Un'ibrida che si trasforma in elettrica

La Yaris HSD sfrutta una sofisticata tecnologia plug-in caratterizzata da un propulsore a benzina da 1.3 litri accoppiato ad un motore elettrico sincrono a magnete permanente alimentato da un pacco di batterie agli ioni di litio. Inoltre azionando il tasto EV situato sulla plancia, la Yaris HSD permette di utilizzare soltanto la trazione elettrica sia durante le partenze che nei brevi percorsi a basse velocità (entro i 50 km/h), trasformandosi così in una vettura a zero emissioni. Quando invece si sfruttano entrambi i propulsori la citycar giapponese rimane comunque molto economa facendo registrare secondo la casa percorrenze medie pari a 3,2l/100 km ed emettendo nell'aria solo 75 g/km di CO2.

Nel 2013 a 18.000 euro

Come anticipato il futuro modello ibrido di Toyota debutterà sui mercati internazionali a partire dal 2013 ad un prezzo che si aggirerà sui 18.000 euro, mentre la sua produzione partirà il prossimo anno  nell'impianto della Casa giapponese di  Valenciennes, in Francia.

Se vuoi aggiornamenti su TOYOTA YARIS inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 05 aprile 2011

Altro su Toyota Yaris

Nuova Toyota Yaris e Yaris GRMN, il debutto a Ginevra
Anteprime

Nuova Toyota Yaris e Yaris GRMN, il debutto a Ginevra

La Casa dei tre ellissi porta a Ginevra la rinnovata Toyota Yaris e la sua variante sportiva battezzata Yaris GRMN.

Toyota Yaris 2017, il debutto al Salone di Ginevra
Anteprime

Toyota Yaris 2017, il debutto al Salone di Ginevra

La citycar nipponica sfoggia un’estetica affinata, interni migliorati e un inedito motore in grado di offrire brillanti prestazioni e meno consumi.

Toyota Yaris restyling: nuovo motore benzina 1.5 litri
Anteprime

Toyota Yaris restyling: nuovo motore benzina 1.5 litri

Arriverà con il restyling della versione 2017 e promette più potenza e meno consumi dell’attuale 1.3