Land Rover Discovery 4: sempre più raffinata

Ecco la quarta generazione del famoso fuoristrada inglese, con un nuovo motore e tecnologia d’avanguardia: la Range Rover Discovery 4

Cominciamo dal passato, cioè dalla Land Rover Discovery 3, che ha legato il suo nome a oltre 100 riconoscimenti internazionali. Operazione non semplice migliorare un fuoristrada già concepito e sviluppato così bene. La Casa inglese (del Gruppo indiano Tata) apporta invece importanti modifiche ad un mezzo flessibile e versatile, con cui scalare montagne, attraversare continenti, trainare rimorchi pesanti fino a 3,5 tonnellate, oppure trasportare sette persone.

Linee più morbide

Il design esterno è ora più semplice nella parte frontale, e c'è anche un nuovo paraurti più aerodinamico. Le nuove luci, con tecnologia LED sia sul lato anteriore sia su quello posteriore, gli conferiscono un aspetto più sportivo. I fari includono il sistema di assistenza abbaglianti, che ne comanda l'attivazione, o li disattiva, secondo quanto richiesto dalle condizioni di guida. In generale, le linee sono più morbide.

L'aerodinamica della parte anteriore del veicolo è cambiata, grazie ai nuovi deflettori ed allo spoiler che diminuiscono la resistenza aerodinamica convogliando un maggior flusso d'aria sotto il pianale.

Un'altra novità è rappresentata dai cerchi da 19" a sette razze doppie, che vanno ad affiancarsi agli attuali cerchi da 19" a 7 razze e, per la prima volta, fanno la loro comparsa i cerchi da 20" a 10 razze, disponibili come optional installato in fabbrica.

Propulsore straordinario

Anzitutto, la Discovery 4 si propone con il nuovo motore diesel LR-TDV6 3.0 da 245 CV con doppio turbocompressore. Euro 5, rispetto al 2.7 litri abbatte i consumi del 9% (ciclo combinato UE) e riduce della stessa percentuale le emissioni di anidride carbonica (CO2): questi almeno i dati del Costruttore, secondo cui c'è al contempo un aumento di potenza del 29%.

Il sistema a due turbocompressori sequenziali-paralleli del 3 litri impiega per la maggior parte del tempo la turbina primaria, più grande. La turbina secondaria, più piccola, rimane inattiva quando non viene richiesta una potenza elevata; si riducono così le perdite di pompaggio e i consumi, grazie anche al sistema di iniezione Common Rail di terza generazione.

Il nuovo motore è stato ottimizzato per ottenere una coppia elevata ai regimi più bassi; questo rende possibile l'attivazione della frizione di presa diretta della trasmissione automatica a velocità inferiori: il che permette l'impiego di rapporti più lunghi, per consumare meno.

Addirittura, il miglioramento della coppia erogata è maggiore, con un aumento del 36% (600 Nm). Attenzione, secondo la Land Rover, questo risultato è ritenuto in assoluto il più alto valore di coppia erogato da un motore diesel 6 cilindri di serie montato su un veicolo passeggeri. Inoltre, la potenza e la coppia sono disponibili in tutta la gamma di regimi, col risultato che vengono offerte una risposta immediata all'acceleratore e una capacità di marcia fluida. L'accelerazione è di tutto rispetto: da 0 a 100 km/h in 9,6 secondi, con un miglioramento del 24 per cento rispetto al 2.7 litri. Previsti interventi di manutenzione periodici ogni 25.000 km 

Altro su Land Rover Discovery 4

Land Rover Discovery: due inedite serie speciali
Anteprime

Land Rover Discovery: due inedite serie speciali

Landmark e Graphite, due allestimenti in edizione limitata per l'intramontabile Land Rover Discovery.

Land Rover Discovery festeggia 25 anni
Curiosità

Land Rover Discovery festeggia 25 anni

Land Rover celebra i 25 anni dell’inarrestabile Discovery pubblicando un video realizzato dai fan del fuoristrada inglese.

Land Rover Discovery 2014: ancora più personalizzata
Anteprime

Land Rover Discovery 2014: ancora più personalizzata

Da settembre, il 4x4 inglese potrà essere personalizzato con una serie di lussuosi accessori presi in prestito dalla versione XXV Special Edition.