Spada Codatronca Monza: pensata per la pista

Una delle protagoniste del Top Marquez di Monaco sarà la Spada Codatronca Monza, una barchetta estrema studiata appositamente per la pista.

Spada Codatronca Concept

Altre foto »

Al Top Marquez di Monaco (14-17 aprile) una delle proposte più attese sarà la rivoluzionaria la Spada Codatronca Monza, una spider derivata dalla Codatronca che secondo la definizione dallo stesso Ercole Spada - il designer che l'ha progettata - "o si ama o si odia".

I motivi di questa definizione vanno ricercati nella linea estrema della vettura, fatta di spigoli e tagli netti che caratterizzano una carrozzeria bassa, profilata e dagli ingombri importanti, come dimostrano le misure di lunghezza e larghezza, rispettivamente 4,76 e 1,94 metri. Il frontale si distingue per la grande bocca inferiore che ingloba due prese d'aria sormontate dal muso basso e spiovente impreziosito dai proiettori dalla forma geometrica che utilizzano la tecnologia LED. Il profilo rasoterra si raccorda con il vero elemento caratteristico della vettura, ovvero la coda dalla forma tronca che dà ispirazione al nome di questa affascinante biposto scoperta e cela in un unico elemento il grande estrattore d'aria e i due scarichi quadrangolari in acciaio inox.

La parte centrale nasconde l'abitacolo minimalista chiaramente ispirato alle competizioni e protetto nella parte anteriore da un piccolissimo parabrezza e in quella posteriore da due roll-bar. La strumentazione  è stata studiata per facilitare l'uso della vettura in pista grazie all'utilizzo di un sofisticato dispositivo telemetrico che consente di visualizzare fino ad 80 ore di dati e di registrare 40 canali fra cui i parametri relativi allo sterzo, alle accelerazioni laterali e longitudinali e ai  tempi sul giro con possibilità di collegarsi al  sistema GPS della vettura.

Dotata di un leggerissimo telaio a tubi di alluminio abbinato ad una struttura in magnesio studiata per supportare il propulsore di origine Corvette. Quest'ultimo è un potente V8  7.0 litri elaborato dalla Italtecnica mediante l'aggiunta di un turbocompressore in grado di far arrivare la potenza massima ad un picco di 700 CV  e la coppia a 950 Nm, il tutto scaricato sulla trazione posteriore attraverso una trasmissione manuale a sei marce. L'elevata potenza abbinata ad un peso complessivo contenuto in soli 1.200 kg, fa schizzare questa supercar da 0 a 100 km/h in 3 secondi netti, mentre la velocità massima dichiarata risulta di 335 km/h.

La tenuta di strada della vettura è assicurata dagli enormi pneumatici Pirelli da 285/35 per l'anteriore e 345/35 per il posteriore montati su cerchi in lega OZ da 19 pollici, mentre l'impianto frenante è affidato ad un sistema della Brembo composto da dischi da 380 mm morsi da 8 pistoncini e coadiuvati da un controllo elettronico di trazione dotato di tre diversi settaggi che consentono di renderlo meno invasivo o di disinserirlo completamente.

Se vuoi aggiornamenti su SPADA CODATRONCA MONZA: PENSATA PER LA PISTA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 01 aprile 2011

Vedi anche

Nuova Nissan Micra: in anteprima al Motor Show 2016

Nuova Nissan Micra: in anteprima al Motor Show 2016

L’ultima generazione della citycar giapponese sarà ospitata presso lo stand del Car Of The Year al Padiglione 26, del Motor Show di Bologna

Dacia Sandero Stepway e Duster Black Shadow al Motor Show 2016

Dacia Sandero Stepway e Duster Black Shadow al Motor Show 2016

Lo stand Dacia al Motor Show di Bologna svela la rinnovata Sandero Stepway e il Suv "urban chic" Duster Black Shadow.

Jeep Gran Cherokee 2017 e altre novità al Motor Show

Jeep Gran Cherokee 2017 e altre novità al Motor Show

Il marchio Jeep presenterà sotto i riflettori del Motor Show di Bologna l’edizione 2017 della Grand Cherokee affiancata da altre succulente novità.