Imperia GP: gusto retrò con tecnologia ibrida

Imperia Automobiles ritorna alla ribalta con un’inedita sportiva dal gusto retrò abbinata alla tecnologia ibrida che permette prestazioni mozzafiato.

Imperia GP

Altre foto »

Nata nel lontano 1900, la Imperia Automobiles è un'antica Casa automobilistica di nicchia, costellata di successi commerciali e agonistici ottenuti nella prima metà del secolo scorso. Dopo un periodo passato nell'oblio, il Costruttore nord europeo è ritornato alla ribalta in occasione dell'ultimo Salone dell'auto di Bruxelles con la presentazione  di un innovativo modello chiamato Imperia GP, che coniuga sapientemente forme retrò ad una meccanica ibrida di ultima generazione.

Ispirata alla "belle epoque"

Esteticamente ispirata alle vetture sportive degli anni '30 e '40, la GP si presenta con una carrozzeria da coupé realizzata in materiale composito, caratterizzata da un lungo cofano che termina con una grande calandra quasi verticale, le fiancate sono dominate dai generosi passaruota e dalle prese d'aria, mentre l'abitacolo studiato per guidatore e passeggero è posizionata praticamente a ridosso dell'assale posteriore.

Meccani ibrida plug-in di prim'ordine

Le forme da auto d'epoca però non devono trarre in inganno, perché l'Imperia GP sotto la carrozzeria nasconde una meccanica sportiva di prim'ordine in grado di regalare prestazioni sportive, con consumi ed emissioni inquinanti veramente irrisori per il tipo di prestazioni di cui è capace. La sportiva belga è spinta infatti da un compatto 1.6 litri sovralimentato in grado di erogare 210 CV e 260 Nm di coppia massima e abbinato ad un propulsore elettrico capace di altri 136 CV e 300 Nm, ottenendo così una potenza complessiva di 346 CV. Per il cambio i tecnici belgi si sono affidati ad un classico manuale a 5 rapporti, per le sospensioni si è optato per un sistema a quadrilateri indipendenti, mentre gli pneumatici montano un set di cerchi in lega a raggi da 18 pollici.

Sportività ecosostenibile

Se si utilizza tutta l'abbondante cavalleria a disposizione, la GP è in grado di staccare da 0 a 100 km/h in soli 4 secondi, mentre se si utilizza solo il propulsore elettrico lo scatto sale a circa 6 secondi, un tempo degno di nota se si pensa che in questo modo non vengono sprigionate nell'aria emissioni nocive. Lo schema ibrido utilizzato dall'Imperia GP è quello plug-in che permette un'autonomia media con la sola trazione elettrica di circa 70 km, mentre i tempi di ricarica tramite la normale rete domestica  si aggirano intorno alle 4 ore e mezza. Se invece si utilizzano entrambi i propulsori la Casa dichiara un consumo combinato di 1,9 l/100 km e valori di emissioni inquinanti di soli solo 50 g/km di CO2.

Da 89.950 euro

L'Imperia GP arriverà sul mercato il prossimo anno ad un prezzo di partenza di 89.950 euro che sarà affiancato da un edizione speciale chiamata "First Edition" proposta ad un prezzo di 120.360 euro e caratterizzata da una dotazione particolarmente lussuosa e curata.

Se vuoi aggiornamenti su IMPERIA GP: GUSTO RETRÒ CON TECNOLOGIA IBRIDA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 22 febbraio 2011

Vedi anche

Nuova Nissan Micra: in anteprima al Motor Show 2016

Nuova Nissan Micra: in anteprima al Motor Show 2016

L’ultima generazione della citycar giapponese sarà ospitata presso lo stand del Car Of The Year al Padiglione 26, del Motor Show di Bologna

Dacia Sandero Stepway e Duster Black Shadow al Motor Show 2016

Dacia Sandero Stepway e Duster Black Shadow al Motor Show 2016

Lo stand Dacia al Motor Show di Bologna svela la rinnovata Sandero Stepway e il Suv "urban chic" Duster Black Shadow.

Jeep Gran Cherokee 2017 e altre novità al Motor Show

Jeep Gran Cherokee 2017 e altre novità al Motor Show

Il marchio Jeep presenterà sotto i riflettori del Motor Show di Bologna l’edizione 2017 della Grand Cherokee affiancata da altre succulente novità.