BMW i : il brand ecologico della Casa di Monaco

La Casa tedesca ha presentato il nuovo brand BMW i, che raggrupperà a partire dal 2013 tutte le vetture ecosostenibili.

BMW i: presentati i modelli i3 e i8

Altre foto »

E' nato BMW i, il nuovo brand della Casa tedesca che raggrupperà tutte le vetture ecosostenibili realizzate in futuro dal costruttore tedesco. Presentato al BMW Welt di Monaco, il nuovo marchio porterà nel 2013 al lancio di due inedite vetture - una compatta due volumi  e una coupé sportiva - caratterizzate entrambe da innovative soluzioni studiate per una mobilità ecosostenibile.

I due modelli che inaugureranno il nuovo marchio prenderanno il nome di i3 e di i8. La prima vettura, conosciuta fino a questo momento con il nome di Megacity Vheicle (MCV), sarà una due volumi di dimensioni medio-compatte, alimentata da un sistema full-elettric capace di sviluppare circa 170 CV. La i8 invece avrà le forme di una futuristica coupé spinta da un propulsore turbodiesel 3 cilindri da 1.5 litri accoppiato a due motori elettrici, posizionati su ogni asse della vettura.

Questo sistema ibrido garantirà una potenza totale di 328 CV, mentre i consumi di gasolio saranno di appena 3,76 litri ogni 100 km percorsi. Entrambe le vetture utilizzeranno l'innovativo telaio"LifeDrive", dotato di una struttura in fibra di carbonio assemblata insieme ad uno speciale materiale plastico (CFRP) che assicura resistenza agli urti e peso ridotto, mentre il propulsore e il pacco batterie saranno alloggiate in un' apposita struttura in alluminio. Questa sofisticata struttura oltre a promettere un peso contenuto, regala un'ottima distribuzione dei pesi, in modo da garantire il tipo piacere di guida che caratterizza da sempre le vetture firmate BMW.

Nella dotazioni delle nuove vetture, avrà un ruolo centrale il sistema multimediale Vision ConnectedDrive, perché sarà in grado di integrare i servizi studiati appositamente per questo tipo di vetture, come la ricerca di punti di ricarica, l'assistenza tecnica on-line e un probabile servizio di car-sharing. Il nuovo sistema sarà anche in grado di gestire i dispositivi elettronici di bordo come il sistema GPS, la navigazione su internet,  la climatizzazione elettronica e lo scambio d'informazioni con gli altri veicoli e con i centri di assistenza BMW.

La gamma "BMW i" non si limiterà ai modelli i3 e i8, ma si allargherà nel corso degli anni con nuove versioni che probabilmente prenderanno la denominazione usata dai modelli BMW anticipata dalla lettera "i" (i1,i5,i7). L'intero brand verrà assemblato nello stabilimento di Lipsia - recentemente ampliato con un investimento di 400 milioni di euro - mentre nel polo industriale di Dingolfing saranno prodotti  tutti componenti meccanici e il raffinato chassis.

 

 

 

Se vuoi aggiornamenti su BMW inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 21 febbraio 2011

Altro su BMW

Drivenow: il car sharing di Bmw all’aeroporto di Milano Linate
Anteprime

Drivenow: il car sharing di Bmw all’aeroporto di Milano Linate

Il Car sharing premium del Gruppo Bmw allarga la sua area operativa con l’inclusione dell’aeroporto di Milano Linate.

Bmw: la ricarica intelligente per sfidare Tesla
Ecologiche

Bmw: la ricarica intelligente per sfidare Tesla

La Casa di Monaco ha presentato il nuovo BMW Digital Charging Service per la ricarica intelligente delle auto elettriche e ibride plug-in.

Nuova Bmw Serie 5: debuttano gli accessori M Performance
Anteprime

Nuova Bmw Serie 5: debuttano gli accessori M Performance

La Casa di Monaco ha svelato la nuova offerta di accessori M Performance studiati per rendere più aggressiva e sportiva la nuova Serie 5.