Fiat: nel 2014 una nuova low cost per il Brasile

Il Lingotto inaugurerà un nuovo stabilimento in Brasile dove verrà prodotta nel 2014 una nuova vettura low cost.

Fiat: nel 2014 una nuova low cost per il Brasile

di Francesco Donnici

21 dicembre 2010

Il Lingotto inaugurerà un nuovo stabilimento in Brasile dove verrà prodotta nel 2014 una nuova vettura low cost.

La difficile e ancora poco chiara condizione in cui versano gli stabilimenti e gli operai Fiat in Italia, presi in ostaggio nell’interminabile braccio di ferro tra sindacati e azienda, non rispecchia la prospera situazione internazionale del Gruppo del Lingotto. La Casa torinese infatti, dopo aver risanato la Chrysler, ha annunciato l’intenzione di aprire un nuovo stabilimento in Brasile dove costruire una inedita vettura low cost che andrebbe a sostituire l’ormai anziana “Mille”, derivata dalla prima versione della Fiat Uno.

La produzione della Fiat Mille terminerà improrogabilmente entro il 2014, a causa delle severe norme anti inquinamento che entreranno in vigore proprio quell’anno. L’ottima crescita economica del continente sud americano ha convinto i vertici del Lingotto ad investire circa 13 miliardi di euro per realizzare un impianto produttivo della grandezza di 4,4 milioni di metri quadrati, dove verrà costruita la futura vettura a basso costo.[!BANNER]

Nello stabilimento lavoreranno circa 3.500 dipendenti che saranno in grado di produrre oltre 200.000 veicoli ogni anno destinati all’intero mercato sudamericano, inoltre la struttura ospiterà anche una parte dell’indotto che fornirà i singoli componenti.

L’ambizioso obiettivo del Gruppo Fiat è quello di vendere solo in Sudamerica ben un milione di unità ogni anno a partire dal 2014-2015.