Hyundai i40w: il debutto ufficiale a Ginevra

La nuova media di segmento D della Casa coreana verrà presentata ufficialmente al Salone di Ginevra 2011 in configurazione station wagon.

Hyundai i40w: il debutto ufficiale a Ginevra

Tutto su: Hyundai i40

di Francesco Donnici

21 dicembre 2010

La nuova media di segmento D della Casa coreana verrà presentata ufficialmente al Salone di Ginevra 2011 in configurazione station wagon.

La presentazione in anteprima mondiale della Hyundai i40 avverrà al prossimo Salone di Ginevra in programma nel marzo 2011, dove la nuova media di segmento D si mostrerà al pubblico in configurazione station wagon (i40w), mentre per la versione berlina bisognerà attendere ancora un altro anno.

Disegnata in Europa per l’Europa: la i40w è frutto dell’ottimo lavoro realizzato dal centro stile Hyundai di Russelsheim, in Germania dove sono state realizzate tutte le ultime vetture della Casa coreana come le ix35 e ix20, figlie del recente corso stilistico chiamato “Scultura fluida”, caratterizzato da linee sinuose e avvolgenti, molto apprezzate dai sofisticati gusti europei.

Il Gruppo Hyundai in futuro punterà sempre di più sul mercato europeo, infatti le mire espansionistiche della Casa di Seul vengono confermate anche dalle dichiarazioni di Allan Rushforth, Vice Presidente di Hyundai Motor Europe, che afferma: “Come Hyundai, abbiamo obiettivi ambiziosi per l’Europa, e la nuova i40 ci aiuterà a consolidare quel trend positivo necessario per raggiungere i traguardi che ci siamo preposti per il 2011. La qualità produttiva della nuova i40 sosterrà lo sviluppo della nostra immagine in Europa, portando nuovi clienti alla marca”.

La i40 oltre a puntare su una linea piacevole e moderna vuole conquistare la clientela del vecchio continente con la qualità dei suoi prodotti offrendo una speciale garanzia chiamata Tripla5 che include cinque anni di garanzia, cinque anni d’assistenza stradale e cinque anni di controlli gratuiti.

La gamma propulsori della media Hyundai si dimostra ampia e dai contenuti tecnologici, grazie alle tecnologie ambientali sviluppate dal Costruttore nell’ambito del programma “eco Blue Drive” che ha consentito di ridurre sensibilmente consumi ed emissioni. L’offerta dei motori diesel si apre con il 1.7 litri CRDi disponibile negli step di potenza da 115 CV e 136 CV, un gradino più sopra si posiziona il corposo 2.0 litri CRDi da 177 CV. Per quanto riguarda i propulsori a benzina la Casa coreana propone il 1.6 GDI a iniezione diretta di benzina da 115 CV e un 2.0 litri da 177 CV. Probabile il debutto in un secondo momento di una variante ibrida da 200 CV derivata dalla Sonica Hybrid.

Per quanto riguarda la trasmissione, la i40 è equipaggiata con un cambio manuale a sei rmarce, mentre nella lista degli optional sarà disponibile il nuovo automatico con sei rapporti e doppia frizione che sarà utilizzato anche sulla ix35, i30 e da Kia sulla Sportage.[!BANNER]

Rushforth ormai non ha dubbi, il brand Hyundai ha raggiunto la maturità: “La i40 abbina alla perfezione quattro elementi che sono ormai diventati i core values Hyundai: stile, praticità, prestazioni ed efficienza motoristica. I nostri tecnici hanno sviluppato una vettura che racchiude esattamente quel che gli appassionati di automobili e tecnologia ricercano in una vettura di segmento D”.

Purtroppo Hyundai non si è sbilanciata su prezzi e non ha diffuso informazioni sui vari allestimenti, rimandando tutte le prossime informazioni al prossimo, attesissimo Salone di Ginevra.