Fiat: la nuova Croma deriverà dalla Chrysler 200?

La Chrysler 200 potrebbe debuttare in Europa con il marchio Fiat per sostituire l’ormai anziana Croma.

Fiat: la nuova Croma deriverà dalla Chrysler 200?

Tutto su: FIAT Croma

di Francesco Donnici

21 dicembre 2010

La Chrysler 200 potrebbe debuttare in Europa con il marchio Fiat per sostituire l’ormai anziana Croma.

La futura generazione della Fiat Croma potrebbe derivare dalla Nuova Chrysler 200. le indiscrezioni che trapelano dai vertici del Lingotto parlano di un nuovo tassello dell’operazione di co-branding  tra il Gruppo torinese e quello della Casa di Auburn Hills, questa volta però al posto del marchio Lancia, sarà Fiat a condividere un modello con Chrysler.

La base di partenza per la futura berlina di Casa Fiat sarà la nuova Chrysler 200 sostituta dell’ormai anziana Sebring. La scelta di “rimarchiare” la berlina americana con il logo Fiat al posto di quello Lancia dipenderebbe dal fatto che la 200 non è abbastanza lussuosa da meritare lo stemma della Casa di Chiavasso.

Secondo la ricostruzione grafica, le modifiche estetiche più rilevanti tra le due vetture si concentreranno principalmente nella parte frontale, dove la futura Croma guadagnerà una calandra specifica, mentre sotto il cofano si affiancheranno ai due motori a benzina di 2.4 litri da 174 CV e 3.6 litri da 283 CV (quest’ultimo ancora incerto), una gamma di motori turbodiesel con potenze che oscilleranno tra i 120 CV e i 170 CV.[!BANNER]

La tre volumi italiana dovrebbe essere prodotta nello stabilimento Chrysler del  Michigan dove viene assemblata anche la 200. Il prezzo di partenza si aggirerà intorno ai 22.000 euro, in un secondo momento i potrebbe essere proposta anche in una variante cabriolet dotata di tetto in tela.