Cupra: svelato il nuovo marchio sportivo di Seat

L’esperienza di Seat nelle competizioni e l’obiettivo di dare una precisa identificazione alla propria “anima” sportiva sono alla base dell’inedito “brand”. La presentazione il 22 febbraio.

Cupra: svelato il nuovo marchio sportivo di Seat

Tutto su: SEAT

di Francesco Giorgi

31 gennaio 2018

A poco più di un mese dal via al lancio commerciale di Leon Cupra R, nuova declinazione high performance (300 CV sprigionati dall’unità 2.0 TSI abbinata al cambio DSG doppia frizione) per la berlina sportiva di Martorell, Seat svela la nuova identità del proprio marchio interamente rivolto alla lineup ad alte prestazioni.

Si tratta di Cupra, la cui presentazione ufficiale avverrà il 22 febbraio in un evento dedicato, e che verrà svelata al grande pubblico nelle settimane successive, vale a dire in occasione del prossimo Salone di Ginevra (8-18 marzo). Nel frattempo, viene reso noto il monogramma che contestualizzerà la futura produzione Cupra, i cui dettagli saranno resi noti al momento del “taglio del nastro”.

Obiettivo dei vertici Seat, specificamente indicato in una nota di introduzione al nuovo “brand”, è la volontà di definire una precisa identificazione sportiva al marchio Cupra, in sintonia con la lunga tradizione “corsaiola” Seat, che da sempre vede nel motorsport una valida espressione di immagine (gli appassionati conoscono bene i modelli di Martorell che, negli anni, hanno contribuito a costruirne una fortunata identità agonistica: dalla storica “famiglia” 124 – e, ancor prima, le popolarissime 600 e 850 – alle successive Ibiza; Panda e Marbella protagoniste per diverse stagioni di omonimi Trofei monomarca che, fra gli altri, misero in luce il due volte campione mondiale rally Carlos Sainz; Cordoba WRC e la stessa Leon, fra le protagoniste delle serie Turismo in anni più recenti).

Al momento non è semplice avanzare ipotesi sui modelli che saranno chiamati ad animare la nuova gamma Cupra: in ogni caso, alla presentazione del 22 febbraio ne sarà resa nota i dettagli.