La Rolls-Royce RR4 avrà un nuovo motore turbo da 507 CV

Dopo le positive reazioni a Ginevra per il concept 200EX Rolls-Royce conferma che la RR4 si farà ed avrà un nuovo motore turbo da 507 CV

La Rolls-Royce RR4 avrà un nuovo motore turbo da 507 CV

di Redazione

24 marzo 2009

Dopo le positive reazioni a Ginevra per il concept 200EX Rolls-Royce conferma che la RR4 si farà ed avrà un nuovo motore turbo da 507 CV

.

La nuova Rolls-Royce RR4, la “baby Rolls” che si andrà a posizionare al di sotto della gamma Phantom si farà. C’erano pochi dubbi, dal momento che il corrispondente prototipo, la 200EX vista al Salone di Ginevra sembrava già pronta per l’ingresso nel novero delle auto da sogno.

Ma adesso c’è l’ufficialità, che è stata data dal CEO dello Spirit of Ecstasy Tom Purves, in occasione di una conferenza stampa a New York dove la 200EX ha cominciato il giro del mondo per essere presentata ad una esclusivissima platea di potenziali clienti, in un tour che toccherà anche Singapore, Miami, Los Angeles, Londra e Cannes.

 “Si è sollevato un grande interesse da quando, nell’autunno del 2006, parlammo per la prima volta di un nuovo modello e le reazioni intorno alla 200EX in occasione della presentazione a Ginevra sono state molto positive. Mentre compiamo un altro passo verso l’avvio della produzione a Goodwood è un piacere poter condividere alcuni dettagli tecnici con i clienti e i media“.

Eccoli dunque i dettagli, anche se proprio tali non possono essere definiti. Il motore sarà nuovo rispetto all’attuale V12 aspirato da 6.75 litri (453 CV e 720 Nm di coppia massima) che equipaggia la serie Phantom. Sarà sempre un V12, ma da 6.6 litri e con l’adozione del turbo arriverà a 507 CV. Il cambio sarà invece un automatico ZF a 8 rapporti.

Il suo arrivo è previsto entro la fine del 2009 e preannuncia una piccola rivoluzione: una Rolls-Royce pensata per essere guidata in prima persona. “La RR4 fornirà ai possessori la autentica esperienza Rolls, per cui aspettatevi comfort e qualità senza pari. Ad ogni modo, abbiamo progettato questa auto per essere più coinvolgente e dinamica, per quei proprietari che vogliono guidarla da sé“.