Morgan Plus 8: a Ginevra la serie speciale dell’addio

Dopo cinque anni dal ritorno sul mercato di Plus 8 (già prodotta fra il 1968 e il 2004), Morgan annuncia il definitivo stop alla roadster a motore Bmw 4.8 V8, che verrà salutata da una “special” in 50 unità.

Morgan Plus 8: a Ginevra la serie speciale dell’addio

Tutto su: Morgan Plus 8

di Francesco Giorgi

10 gennaio 2018

Fine di un’epoca: Morgan è in procinto di “mettere in pensione” la Plus 8, ovvero il modello roadster di alta gamma che, storicamente, costituisce – insieme alla “sorella racing” Aero 8 – il culmine della produzione di Malvern.

Una serie speciale di addio sarà svelata al prossimo Salone di Ginevra, in programma dall’8 al18 marzo: l’anticipazione viene resa nota in queste ore, insieme ad un primo dettaglio relativo all’identità della ultima Plus 8 che vedremo in listino: si chiamerà Morgan Plus 8 50th Anniversary Edition, e verrà prodotta in 50 unità, tutte numerate, e in possesso di uno specifico equipaggiamento: indicazione “di massima”, poiché è noto a tutti gli appassionati l’ampio ventaglio di personalizzazioni che è possibile allestire su ciascun esemplare delle roadster senza tempo costruite con cura artigianale sul telaio a longheroni di alluminio e pannelli in frassino che da più di sessant’anni rappresenta l’atout della produzione Morgan.

La nuova serie speciale Morgan Plus 8 50th Anniversary Edition arriverà sul mercato a cinquant’anni esatti dal debutto della “prima” Plus 8, sviluppata nella seconda metà degli anni 60 da Maurice Owen e, nella prima versione, deliberata nel 1968, equipaggiata con la storica unità 3.5 V8 GM-Buick che per lunghi anni venne utilizzata per i modelli alto di gamma Rover e Range Rover. Dopo un primo aggiornamento di alimentazione – nel 1983 il V8 era passato dai carburatori all’iniezione Bosch L-Jetronic -, nel 1990 la motorizzazione venne aggiornata con l’unità 3.9 V8 ad iniezione elettronica Lucas. Il passaggio di consegne fra le unità motrici di oltremanica e quelle Bmw venne perfezionato a partire dal 1996, con una prima offerta del motore 4.6 in alternativa al 3.9. La produzione di Morgan Plus 8 venne fermata una prima volta nel 2004.

Dopo un lungo intervallo nel quale la gamma di Malvern si era concentrata sulla classica Plus 4 e sulla supersportiva gamma “Aero” – con quest’ultima nel frattempo utilizzata nelle competizioni della categoria FIA GT -, la “seconda vita” per Morgan Plus 8 ebbe inizio nel 2012, con la presentazione di una seconda serie al Salone di Ginevra, presentata in quell’occasione insieme ad una prefigurazione di modello elettrico “Plus E” dotata di powertrain a zero emissioni da 94 CV fornito da Zytec.

L’attuale Morgan Plus 8 viene equipaggiata con l’unità Bmw M62 da 4,8 litri (4.799 cc) dalla classica architettura V8 ad alimentazione atmosferica, prodotta per otto anni – dal 2002 al 2010 – e successivamente sostituita dalla “famiglia” N63 turbocompressa, impiegata esclusivamente a bordo della lineup Bmw e, occasionalmente, per la gamma artigianale Wiesmann.

Bocche cucite, negli ovattati ambienti della factory di Malvern, riguardo ad ulteriori dettagli tecnici e di allestimento: la Morgan Plus 8 50th Anniversary edition resta, al momento, “misteriosa”. Nelle prossime settimane se ne saprà di più: è in ogni caso molto probabile che la nuova serie speciale di addio alla motorizzazione Bmw V8 sarà accompagnata, nello stand Morgan al Salone di Ginevra, da una seconda “special edition”.

Lo scorso dicembre, il piccolo Costruttore del Worchestershire aveva annunciato la presentazione di Aero GT, una “derivata” dalla poderosa Aero 8, rispetto alla quale porterebbe in dote l’immagine delle versioni impegnate in pista. Morgan Aero GT verrà “tirata” in otto unità, tutte destinate all’impiego stradale per quanto allestite con un esclusivo kit aerodinamico finalizzato all’ottenimento di un maggiore carico e una ridotta resistenza all’avanzamento: specifici flaps sui parafanghi anteriori e un nuovo diffusore, a suo tempo definito “vigoroso”. Una vettura GT “gloves-off” (secondo una dichiarazione dei “piani alti” di Malvern), ovvero… senza regole, che – accanto alla “pensionanda” unità Bmw 4.8 V8 da 367 CV e 490 Nm di coppia massima -, metterà in evidenza un elevato livello nelle rifiniture e un personalissimo appeal, e che come tradizione Morgan potrà essere allestita su misura dietro specifiche del singolo acquirente. Ciò porta a considerare che i prezzi potrebbero variare in maniera anche piuttosto consistente in confronto alla già rispettabile cifra di vendita per la Aero 8 “di serie”, che parte da circa 119.000 euro.