Salone di Los Angeles: le nuove Bmw i8 Coupé e Roadster

Aggiornate nel corpo vettura, nelle finiture e potenziate nell’unità elettrica per offrire più potenza ed autonomia, le nuove sportive ibride plug-in bavaresi saranno sul mercato a maggio 2018.

Salone di Los Angeles: le nuove Bmw i8 Coupé e Roadster

Tutto su: BMW i8

di Francesco Giorgi

30 novembre 2017

Bmw si prepara al raddoppio nella gamma della sportiva ibrida plug-in i8. Il debutto ufficiale è fissato al Salone di Los Angeles 2017, con la presentazione della rinnovata gamma MY 2018, che si arricchisce con l’arrivo della declinazione Roadster insieme ad un aggiornamento della Coupé.

Il progetto, che per entrambe le declinazioni si basa sulla conosciuta piattaforma LifeDrive (“Life” per la cellula abitacolo realizzata in CFRP-Carbon Fibre Reinforced Polymer; “Drive” relativo alla struttura-pianale in alluminio che costituisce l’”ossatura” del veicolo e collega il gruppo propulsore, le batterie, gli elementi protettivi dagli urti), propone una serie di novità all’estetica – ovviamente più marcate nella Roadster – e un sostanzioso aggiornamento al gruppo propulsore, finalizzato all’ottenimento di valori più elevati riguardo a potenza ed autonomia.

Dopo la première del Salone di Los Angeles, per Bmw i8 Coupé MY 2018 e nuova Roadster (anticipate nelle scorse ore da un primo teaser) inizierà la fase di commercializzazione: il debutto sul mercato è previsto per maggio 2018.

Relativamente all’engineering del corpo vettura, Bmw anticipa che la struttura della nuova i8 Roadster viene ulteriormente rinforzata per ottenere una maggiore rigidezza e minimizzare la torsione che può venire a crearsi in seguito all’eliminazione del tetto, mediante l’impiego di una serie di rinforzi dedicati e porte irrigidite; la cornice del parabrezza, anch’essa in CFRP, permette di contenere il peso a secco del veicolo al di sotto di 1.600 kg (1.595 kg): in questo modo, rispetto alla variante Coupé, l’aumento risulta di una sessantina di kg. L’ulteriore perfezionamento dell’efficienza del veicolo viene ottenuta anche sulla base di un upgrade alle tarature di assetto (da segnalare l’impiego di sospensioni a controllo elettronico “Dynamic Damper Control”) e dispositivi di controllo stabilità e trazione. Allo stesso modo, sono nuovi anche i cerchi da 20” con disegno a razze sdoppiate, impiegati su entrambe le nuove declinazioni Roadster e Coupé di Bmw i8 e accreditati di un kg circa in meno in rapporto a quelli già utilizzati sulla sportiva ibrida bavarese.

La nuova capote per Bmw i8 Roadster viene realizzata in tela multistrato: il meccanismo di apertura e chiusura, totalmente elettrificato e azionabile fino ad una velocità di 50 km/h, avviene per mezzo di un pulsante collocato sulla plancia e richiede 15”. Una volta ripiegata, la capote trova posto all’interno di un vano da 100 litri ricavato alle spalle dei sedili (la Coupé, invece, conferma la configurazione “2+2”). Fra gli aggiornamenti di dettaglio, si notano la nuova fanaleria a Led e la griglia anteriore ridisegnata per la Coupé; un ulteriore motivo di distinzione fra le due versioni deriva dall’adozione dei nuovi monogrammi “Coupé” e “Roadster” ai montanti posteriori.

Novità anche riguardo alla tavolozza delle tinte carrozzeria: in occasione del debutto di Bmw i8 Coupé MY 2018 e nuova Roadster, l’offerta delle nuance disponibili per la rinnovata lineup della ibrida di Monaco di Baviera si arricchisce con le varianti metallizzate E-Copper e Donington Grey. L’abitacolo, a sua volta, presenta finiture “Carpo” di serie per entrambi i modelli, che differiscono fra loro per la colorazione Ivory White-Black (specifica di Bmw i8 Roadster) e unicamente in Ivory White per i8 Coupé 2018. A richiesta, la gamma i8 2018 potrà essere equipaggiata con una specifica finitura “Accaro E-Copper” per gli interni: una soluzione che prevede l’utilizzo di materiali ecocompatibili ed una esclusiva colorazione ramata. Il design degli interni resta sostanzialmente immutato (differiscono, nella nuova Roadster, i sedili dal disegno inedito), tuttavia si segnala la presenza di un aggiornato dispositivo infotainment ConnectedDrive le cui funzioni sono controllabili attraverso uno schermo touch; fra gli accessori a richiesta, c’è un nuovo Head-up Display a colori e di maggiori dimensioni.

Sotto il cofano, in occasione del “lancio” della rinnovata Coupé e della inedita Roadster, la lineup Bmw i8 presenta un rinnovamento al modulo powertrain. Si tratta, in dettaglio, di un re-engineering all’unità elettrica, la cui potenza aumenta a 143 CV dai 131 dell’attuale prima versione che si prepara ad essere sostituita, e dell’adozione di nuove batterie agli ioni di litio da 34Ah-11,6 kWh. Il conosciuto 1.5 turbo 3 cilindri che fa già parte della gamma Bmw viene mantenuto a 231 CV, tuttavia, in virtù dell’upgrade al motore elettrico e agli accumulatori, la potenza complessiva passa a 374 CV. In questo modo, l’accelerazione da 0 a 100 km/h richiede, rispettivamente, 4”4 (Coupé) e 4”6 (Roadster); la velocità massima autolimitata è di 250 km/h. In modalità eDrive totalmente elettrica, l’autonomia massima varia da 53 a 55 km (a seconda della specifica versione) e la velocità massima viene “fermata” a 120 km/h.