Alfa Romeo Giulia: c’è una variante da 350 CV nel suo futuro?

Un eventuale modello-bridge fra le varianti 280 e 510 CV potrebbe rappresentare una carta in più da giocare per il raffrorzamento dell’immagine Alfa negli USA.

Alfa Romeo Giulia: c’è una variante da 350 CV nel suo futuro?

Tutto su: Alfa Romeo Giulia

di Francesco Giorgi

13 novembre 2017

Nuove indiscrezioni dal Web rivelano che per le declinazioni di Alfa Romeo Giulia destinate ai mercati del nord America potrebbe, un domani, arrivare una versione-bridge da 350 CV: una via di mezzo, cioè, fra le attuali TI da 280 CV e la superpotente Quadrifoglio da 510 CV. Le notizie intorno ad una terza “super Giulia”, in realtà, non sarebbero del tutto inedite: già a fine 2016 era trapelata una voce di corridoio secondo la quale la lineup della berlina sportiva del Biscione sarebbe stata in procinto di estendersi ad una variante intermedia fra le rispettive declinazioni high performance.

A dar voce a questa eventualità è l’edizione online di Car & Driver: il sito Web, a sua volta, ha riportato un tweet nel quale si “lanciava” una opzione da 350 CV sviluppata sull’unità 2.0 turbo benzina. A tal proposito, i responsabili Comunicazione di Alfa Romeo Usa, avvertiti, hanno replicato ad un quesito sollevato da Car and Driver, che “Al momento non c’è alcun progetto relativo all’ampliamento di gamma Giulia per il nord America oltre alle varianti benzina 2.0 e 2.9”.

Il mistero, dunque, si infittisce. Da una parte, FCA nega lo sviluppo di una variante potenziata del 2.0 turbo benzina, da lanciare negli Usa; d’altro canto, rumors su questo tono si sono già avuti (appunto: le “voci di corridoio” del dicembre 2016). Probabilmente, nel futuro qualcosa si muoverà, anche perché il “vuoto” fra i modelli da 280 e 510 CV resta piuttosto ampio. Ma non a brevissimo termine: vale a dire, difficilmente nel 2018, salvo sorprese dell’ultim’ora. Staremo a vedere.

A ciò si potrebbe aggiungere una ulteriore notizia, trapelata nelle scorse settimane e sempre dagli USA: secondo tale indiscrezione, nei mesi prossimi potrebbe debuttare sul mercato (sempre in nord America) una declinazione high performance di Jeep Wrangler che verrebbe equipaggiata con una variante potenziata (“Hurricane”) dell’unità 2.0 turbo benzina quattro cilindri, e che sarebbe accreditata di una potenza nell’ordine di 370 CV. Il condizionale resta d’obbligo: all’imminente Salone di Los Angeles (in programma dall’1 al 10 dicembre) si potrebbe saperne di più. È chiaro che l’arricchimento della produzione più sportiva di Alfa Romeo Giulia con una eventuale declinazione da 350 CV costituirebbe un motivo di richiamo in più a favore di Alfa Romeo, che relativamente al monte-vendite negli USA ha chiuso i primi dieci mesi del 2017 con un consuntivo di oltre 8.500 unità vendute (1.205 delle quali nel solo mese di ottobre): è un record per Alfa Romeo, che in precedenza annoverava, quale migliore risultato di sempre, le 8.200 unità vendute nel 1986 ma nell’arco di dodici mesi.

Ricordiamo che, attualmente, la gamma di Alfa Romeo Giulia per i mercati di oltreoceano prevede, quale modello alto di gamma fra le motorizzazioni a 2 litri turbo benzina (il 2.0 MultiAir), la TI da 280 CV, che per il nord America corrisponde alla Giulia Veloce venduta in Italia e, come la “sorella” americana, dispone della trasmissione a trazione integrale e del cambio automatico ad otto rapporti.