Skoda Vision E: una visione ecosostenibile per il Salone di Francoforte

Stretta parente della concept vista a Shanghai, la Skoda Vision E rappresenta il futuro ecosostenibile del marchio ceco.

Skoda Vision E: una visione ecosostenibile per il Salone di Francoforte

Tutto su: Skoda

di Francesco Donnici

13 settembre 2017

La Casa ceca sbarca al Salone di Francoforte 2017 con una novità rivoluzionaria per la storia del marchio: parliamo della Skoda Vision E, primo modello a trazione elettrica del Costruttore boemo, realizzato con lo scopo di tracciare una nuova strada verso la mobilità “green”.

Derivata dalla concept Vision E, l’inedito crossover a trazione elettrica di Casa Skoda sfoggia una calandra di nuova concezione rispetto al prototipo dìnominato in precedenza, che richiama da vicino quelle viste sui modelli più recenti della gamma, anche se si differenzia per la mancanza di prese d’aria dedicate al propulsore.

Alla kermesse tedesca la Vision E prende quindi “sostanza”, sottolineando che questo modello sarà pronto a scendere in strada nel prossimo futuro e non rimarrà un semplice esercizio di stile. Realizzata sull’ormai nota piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen, realizzata appositamente per le vetture a trazione elettrica, la vettura risulta lunga 4,67 metri, larga 1,92 , alta 1,59 e con un passo pari a 2,85 metri, ovvero misure che la rendono pratica per gli spostamenti di un’intera famiglia. All’interno troviamo un abitacolo che ricorda le show car più ardite, grazie alla presenza di numerosi display “touch” che permettono di controllare le tante funzioni dell’auto.

A stupire è l’iniezione tecnologica che porta con se, a partire dal sistema di ausilio alla guida di Livello 3, fino ad arrivare al dispositivo capace di controllare lo stato di salute relativo al cuore del guidatore ed in caso di necessità arresta in tutta sicurezza l’auto per poi chiamare i soccorsi.

Dal punto di vista tecnico, la Visione E sfrutta una meccanica elettrica in grado di sviluppare ben 306 CV, capaci di spingere l’auto fino ad una velocità di punta di 180 km/h, mentre il pacco di batterie agli ioni di litio promette un’autonomia di ben 500 km.