Skoda Karoq: presentato il nuovo Suv compatto

Cinque motori benzina e diesel, due e quattro ruote motrici; novità di rilievo per equipaggiamento e dotazioni: debutterà nel secondo semestre 2017.

Skoda Karoq: presentato il nuovo Suv compatto

Tutto su: Skoda

di Francesco Giorgi

19 maggio 2017

Skoda si prepara a raddoppiare l’offerta Suv e al contempo traccia la strada per il futuro ampliamento della gamma di “Sport Utility” di medie dimensioni all’interno del Gruppo Volkswagen. Lo fa con Skoda Karoq, il nuovo Suv di segmento B, il cui debutto commerciale è fissato per il secondo semestre 2017.

Base di partenza del nuovo Suv compatto Skoda Karoq – che va ad aggiungersi al recente Kodiaq e rappresenta un nuovo tassello nello sviluppo di nuovi modelli previsto dalla strategia “Skoda 2025” – è la piattaforma MQB: il medesimo pianale servirà a costituire l’ossatura degli imminenti Suv di pari segmento Seat Arona e Volkswagen T-Roc, a formalizzare un’offensiva, da parte del Gruppo VW, del segmento B-Suv che si preannuncia come cruciale nelle future strategie di mercato.

Se, in alcuni Paesi (come i mercati del nord America e la Cina) la voce grossa è affidata agli “Sport Utility” di grandi dimensioni, in Europa si prevede infatti una sempre maggiore incidenza da parte dei Suv compatti.

Corpo vettura: conferma il nuovo linguaggio formale Skoda

L’analisi dell’estetica conferita a Skoda Karoq rivela e conferma lo studio dei tecnici del marchio boemo verso decisi atout di versatilità e funzionalità, non disgiunti da una certa complessiva eleganza. I più recenti stilemi Skoda si avvertono principalmente nella forma della zona anteriore (cofano motore piuttosto “nervoso”, caratteristica calandra, sottili gruppi ottici che, per la prima volta, sono a tecnologia Full Led), mentre più “tradizionali” (in riferimento al settore Suv) appaiono lo sviluppo laterale – alta linea di cintura, vistosi codolini passaruota, cerchi da 16”, 17”, 18” e 19” (a seconda delle versioni e delle offerte opzionali), protezioni sottoporta in resina plastica – e posteriore. Queste le dimensioni di Skoda Karoq: 4,38 m di lunghezza, 1,84 m di larghezza, 1,6 m di altezza, per un passo di 2.638 mm.

 Abitacolo e bagagliaio: punta tutto su dotazioni e modularità

Fra le “voci” di principale rilievo per il segmento “Sport Utility” compatto al quale Skoda Karoq si rivolge, ci sono i valori relativi all’abitabilità e alla capacità di carico, nonché il dettaglio degli allestimenti abitacolo. All’interno, Skoda Karoq si avvale del modulo di illuminazione “ambient” a Led presente, in dieci tonalità cromatiche, nei listelli decorativi dei pannelli porta e sulla plancia.

La strumentazione digitale (novità assoluta per il marchio Skoda) consente la selezione fra quattro differenti modalità di visualizzazione: “Classic” (contagiri e tachimetro rispettivamente come strumento di forma circolare, a destra e a sinistra del display, e personalizzazione dellospazio centrale); “Digital” (informazioni principali indicate lungo l’intera larghezza del display: per esempio, il programma musicale in riproduzione o la mappa di navigazione; le zone superiore e inferiore possono venire utilizzate per informazioni di servizio); “Infoprofile” (in questo caso, la parte centrale del display presenta un ampio spazio per visualizzare determinate informazioni, come la mappa di navigazione); “Reduced” (visualizza in formato più grande due informazioni digitali preselezionate: per esempio, velocità di marcia e autonomia residua).

L’allestimento abitacolo propone, fra le altre novità, la corona volante riscaldabile e tre chiavi personalizzabili. I sedili anteriori e posteriori possono essere riscaldabili. Lo spazio per le ginocchia dei passeggeri seduti sulla fila posteriore raggiunge 690 mm.

La capienza del vano bagagli offre, nel normale assetto di marcia, una capacità di 621 litri, che aumentano a 1.630 l a divanetto posteriore completamente abbattuto. La nuova Skoda Karoq offre il sistema VarioFlex per i sedili posteriori (dispositivo che rende “indipendenti” le sedute, in modo da regolarle ed eventualmente smontarle singolarmente): con questo equipaggiamento, il volume di carico varia da 479 a 588 litri e, con tutti i sedili posteriori smontati, offre 1.810 litri di capacità di carico. Skoda Karoq può, così, trasformarsi in un piccolo Van.

Motorizzazioni: lineup di unità di media gamma

In virtù della propria appartenenza al segmento B, il nuovo Suv di Skoda viene equipaggiato con le unità di media gamma che fanno parte delle più recenti tecnologie powertrain del Gruppo Vag – Volkswagen Audi. Nel dettaglio, la gamma si articola, al momento del “lancio”, su cinque varianti di motore: tre a benzina, due turbodiesel, su cilindrate da 1, 1,5, 1,6 e 2 litri e una gamma di potenze compresa fra 115 e 190 CV. Tutte le versioni vengono alimentate ad iniezione diretta e sovralimentazione turbocompressa, del sistema Start&Stop e del dispositivo di recupero dell’energia cinetica nelle fasi di frenata.

La gamma a benzina si apre con il nuovo 1.0 TSI a tre cilindri, che eroga 115 CV e 200 Nm di coppia massima, e consente a Skoda Karoq di raggiungere una velocità massima di 187 km/h e di coprire l’accelerazione da 0 a 100 km/h in 10”6. Consumi ed emissioni dichiarati: 5,2 litri di benzina per 100 km, 117 g/km di CO2. Salendo di livello, la potorizzazione superiore a benzina è il 1.5 TSI da 150 CV con sistema ACT di gestione attiva dei cilindri (il secondo e il terzo di essi vengono disattivati per brevi tratti qualora le condizioni di guida e del traffico non ne necessitino la relativa potenza), che entra in funzione ad una gamma di regimi compresa fra 1.400 e 4.000 giri/min e fino ad una velocità di 130 km/h. Questi i valori prestazionali comunicati da Skoda: 0 – 100 km/h in 8”4, velocità massima 204 km/h; consumo medio 5,1 litri di benzina per 100 km, emissioni di CO2 su 119 g/km.

Relativamente ai modelli a gasolio, l’offerta di Skoda Karoq prevede, quale versione di accesso alla gamma, il 1.6 TDI da 115 CV e 250 Nm di coppia massima, che – comunica Skoda – consente al nuovo SUV compatto boemo di passare da 0 a 100 km/h in 10,7 secondi; la velocità massima tocca quota 188 km/h, mentre i consumi medi si attestano su 4,5 litri di gasolio ogni 100 chilometri, e le emissioni di CO2 su 118 g/km. Alto di gamma c’è il 2.0 TDI, previsto su due livelli di potenza: 150 CV – 340 Nm (velocità massima 207 km/h, 0-100 km/h in 8”9, consumi nel ciclo combinato 4,4 litri per 100 km, 115 g/km di emissioni di CO2); e 190 CV – 400 Nm di coppia massima, che spinge Karoq ad una velocità massima di 211 km/h e 7”8 per lo 0 – 100 km/h. In questo caso, il consumo medio si attesta su 5,3 litri di gasolio per 100 km, e le emissioni di CO2 su 138 g/km.

Trasmissioni e modalità di guida

La gamma delle trasmissioni, per la nuova Skoda Karoq, prevede il cambio manuale a sei rapporti e il DSG a sette rapporti e la trasmissione a due e quattro ruote motrici (in questo caso, posteriormente si ha l’assale multilink a quattro bracci in acciaio ad elevata resistenza). Nei modelli equipaggiati con trazione integrale – sistema a lamelle comandate elettronicamente e sensori per l’istantanea valutazione delle situazioni di guida – e a partire dall’allestimento “Ambition”, la selezione delle modalità di guida (con cinque communtazioni: “Normal”, “Sport”, “Eco”, “Individual” e “Snow”) è di serie: questo sistema agisce sul controllo di sterzo, innesti del cambio DSG e settaggio di altri sistemi. Le impostazioni personali vengono salvate sulla chiave personalizzabile fornita a richiesta, fino a tre utilizzatori del veicolo. In più, la modalità “Off – Road” accentua le funzionalità del dispositivo ARS antislittamento e il blocco elettronico EDS del differenziale. 

Karoq: la dotazione dei sistemi di assistenza alla guida

Come avviene sempre più spesso fra le principali Case costruttrici, l’expertise tecnologico dei modelli di segmento superiore si trasmette gradualmente alle novità di minori dimensioni e destinazione d’uso. È il caso della nuova Skoda Karoq, che porta in dote un ampio ricorso di sistemi di assistenza alla guida: Adaptive Cruise Control – ACC integrato con funzione Emergency Assistant, dispositivo di assistenza alla partenza in salita, sistema Front Assistant (a sensore radar) con frenata d’emergenza City – attiva fino a 34 km/h – e protezione predittiva pedoni in funzione tra 10 e 60 km/h (oltrepassati i 30 km/h si atitva anche l’avvertimento di rischio collisione), sistema Blind Spot Detect, dispositivo Lane Assist di assistenza al mantenimento della corsia di marcia, sistema di riconoscimento segnaletica stradale, sistema Driver Alert ad analisi costante del comportamento di sterzata per la rilevazione di eventuali deviazioni dallo stile di guida normale, deducendo così un calo di concentrazione da parte del conducente.

Tecnologia di bordo: infotainment e connettività

La nuova Skoda Karoq offre quattro moduli hardware per l’infotainment, tutti a display touch capacitivo, ciascuno dei quali propone numerose funzionalità ed interfacce: sistemi audio “Swing” a display da 6.5”, lot per schede SD, due porte USB, una presa da 230V posteriore (di serie nell’allestimento “Active”) e “Bolero” con schermo touch HD da 8” predisposto per lettura SMS e scrittura (per la declinazione “Ambition”), nonché i sistemi di navigazione e infotainment “Amundsen” con hotspot WLAN e due sintonizzatori radio e un terzo per la messaggistica TMC (di serie sulle configurazioni “Executive” e “Style”) e “Columbus” con schermo da 9.2” in vetro, memoria flash interna da 64GB e lettore CD-DVD. Da segnalare la possibilità di effettuare comandi gestuali per determinate funzioni.

La piattaforma SmartLink+ con gli standard Apple CarPlay, Android Auto e MirrorLinkTM è disponibile a richiesta per il sistema di infotainment “base” Swing. Per i sistemi di infotainment superiori, invece, SmartLink+ è parte integrante della dotazione di serie.

La gamma dei consueti servizi online Skoda Connect completa, infine, le proposte infotainment: servizi “Infotainment Online” per informazioni ed intrattenimento, servizi “Care Connect” per supporto operativo (chiamate d’emergenza, Service proattivo, infotraffico online, dislocazione e servizi dei distributori di carburante, individuazione parcheggi e aree di sosta, news e meteo) e accesso al veicolo.