Bmw M5 M xDrive 2017: trazione integrale per la nuova serie

Inedito schema M xDrive per la sesta generazione di Bmw M5: attesa al Salone di Francoforte, offre la trazione integrale e la tradizionale posteriore.

Bmw M5 M xDrive 2017: trazione integrale per la nuova serie

di Francesco Giorgi

18 maggio 2017

La M5 M xDrive 2017 si prepara al debutto. La versione racing della nuova generazione di Bmw Serie 5 mantiene la “M”, simbolo della produzione high performance di Monaco di Baviera, e guadagna la trazione integrale (che, tuttavia, potrà essere impiegata insieme alla sempre desiderata trazione posteriore).

È con questa caratteristica che Bmw svela in anteprima, i primi dettagli tecnologici della sesta generazione di M5 (il debutto di questo modello avvenne nel 1984), chiamata a rinnovare l’immagine marcatamente sportiva delle berline di alta gamma Bmw.

Dal punto di vista estetico, la nuova Bmw M5 in edizione Model Year 2017 sembra differenziarsi poco dalla altrettanto recentissima M550i xDrive, svelata nelle scorse settimane – insieme alla ibrida plug-in 530e – subito dopo la presentazione delle versioni a gasolio M550d xDrive berlina e Touring. Identica è la “base di partenza”, ovvero la nuova  piattaforma CLAR (CLuster Architecture), denominazione definitiva del progetto “35up” e destinata a costituire l’ossatura delle prossime realizzazioni Bmw. Fra le caratteristiche peculiari della nuova piattaforma CLAR c’è l’impiego di acciai ad elevata resistenza, alluminio e magnesio per offrire un significativo risparmio di peso in confronto alle rispettive lineup attuali.

Una serie di immagini che ritraggono la nuova M5 M xDrive 2017, adeguatamente camuffata, durante una serie di test preliminari in circuito mette in evidenza un accenno di spoiler posteriore, l’impianto di scarico a quattro terminali cromati,il “doppio rene” Bmw anteriore recentemente rinnovato nel disegno e le ampie prese d’aria inferiori.

Le novità più ghiotte, tuttavia, si trovano “sotto”: la Bmw M5 M xDrive 2017 (attesa al prossimo Salone di Francoforte, in programma dal 14 al 24 settembre), sarà equipaggiata con un inedito dispositivo di trazione “M xDrive”: una novità, che porta la firma dei tecnici della Divisione Motorsport di Bmw e sarà caratterizzato dalla possibilità di offrire al conducente cinque differenti modalità di trasmissione, oltre alla classica trazione posteriore mediante un comando che disattiva il DSC. In pratica, il nuovo sistema M xDrive permette – mediante la commutazione delle modalità DSC (“On”, “MDM – m Dynamic Mode”, “Off”) e della ripartizione della motoricità alle ruote (4WD, 4WD Sport, che mette in evidenza maneggevolezza e agilità, e 2WD, che con l’ausilio deldifferenziale posterior3e attivo offre la ben conosciuta esperienza di guida “posteriore”) –  il passaggio dalle quattro ruote motrici nel consueto dipositivo a ripartizione automatica della coppia, fino alle “tradizionali” due ruote motrici.

A sua volta, il differenziale attivo “M” collocato in corrispondenza del retrotreno di Bmw M5 M xDrive MY 2017 si avvale di una nuova tecnologia di lamelle in fibra di carbonio: questo sistema, indicano i tecnici Bmw, permette al gruppo propulsore il controllo del bloccaggio variabile fra lo 0 e il 100%, in modo da garantire al conducente un’adeguata gestione della vettura in qualsiasi conizione di guida.

Sotto il cofano, la nuova Bmw M5 M xDrive MY 2017 viene equipaggiata dalla conosciuta unità V8 da 4,4 litri a sistema di sovralimentazione Bmw TwinPower Turbo. Potenza, coppia motrice e valori prestazionali saranno resi noti più avanti.