Chevrolet prepara la scalata al mercato europeo: nel 2011 gamma di 13 modelli

Ampliamento dell’offerta in listino con sette novità, 5% della quota di mercato nel 2015: il new deal inizierà a Parigi

Chevrolet prepara la scalata al mercato europeo: nel 2011 gamma di 13 modelli

Tutto su: Chevrolet

di Francesco Giorgi

03 agosto 2010

Ampliamento dell’offerta in listino con sette novità, 5% della quota di mercato nel 2015: il new deal inizierà a Parigi

Una gamma di tredici modelli per l’Europa, con sette proposte che debutteranno nel 2011, e una previsione per il 2015 di raggiungere il 5 per cento di quota di mercato con il raddoppio dei volumi di vendita nel nostro continente. Lo ha dichiarato, in questi giorni, il numero uno di Chevrolet Europa, Wayne Brannon. Il presidente e amministratore delegato della filiale europea della “croce dorata”, che vede nel nostro Paese il principale mercato in Europa occidentale (con una quota di mercato dell’1,78 per cento ottenuta soprattutto alla vendita dei modelli Spark e Cruze nelle versioni GPL), ha dichiarato che il prossimo anno assisteremo al lancio di sette nuovi modelli che saranno esposti in anteprima al Salone di Parigi, a cominciare dalla Volt che in Europa arriverà alla fine del 2011.

Con la seconda proposta, la Orlando, la Chevrolet entrerà per la prima volta nel settore dei monovolume di taglia compatta e a sette posti. Novità anche per la motorizzazione della Captiva: la Suv riceverà un nuovo turbodiesel di 2,2 litri. Stessa alimentazione, ma di 1,3 litri, per la Aveo attesa a un primo maquillage estetico che dovrebbe renderla più “grintosa”. Aggiornamento estetico in vista anche per la Cruze, per la quale al Salone di Parigi debutterà una versione a due volumi e dal “passo” accorciato.[!BANNER]

Ghiotte novità anche sul fronte sportivo, che vedrà nella Corvette (nuovamente importata in Europa e con il marchio della Casa) il punto di riferimento per la clientela amante delle alte prestazioni. Fra le novità si segnalano la Grand Sport Coupé e la “estrema” Z06 Carbon Edition. Confermata, inoltre, l’importazione della Camaro in quantitativi limitati – si parla di non più di 2mila unità all’anno –  in attesa che possa essere in regola con le normative europee sulla sicurezza dei pedoni.