Zagato Perana Z-One

Per i 90 anni Zagato realizza con una inedita joint-venture italo-sudafricana la Perana Z-One, supercar per puristi a soli 50.000 euro

Zagato Perana Z-One

Altre foto »

Con un budget di circa 50.000 euro se ci si vuole mettere al volante di una vera coupé sportiva, con tanti cavalli e maneggevolezza adatta anche alla pista, le alternative non sono poi molte. I marchi sui quali ci si può orientare sono le tedesche, con la Audi TT, BMW Z4, Mercedes SLK oppure Porsche Cayman. Poi c'è la giapponese Nissan 350Z (presto arriverà l'evoluzione 370Z) e le britanniche Lotus.

Auto validissime e ben note, ma proprio per tale motivo nessuna di queste si può definire una "rarità", una di quelle auto che scatenano la fatidica domanda: "Bella! Che marca è? Quanto fa?". A creare una vera GT con un prezzo tutto sommato accessibile ci ha pensato, un po' a sorpresa, un marchio prestigiosissimo come Zagato, che a fine 2007 ha dato il via ad un progetto finora rimasto riservato con la factory sudafricana Perana Performance Group.

Allo scoccare del 90esimo anno della carrozzeria milanese è nata la Perana Z-One, una Gran Turismo con caratteristiche sportivissime e un design da fuoriserie, di quelle che attirano gli sguardi dei passanti, e di sguardi al Salone di Ginevra la Z-One ne ha attirati parecchi. Innanzitutto per le forme audaci da "dream car", che però è un sogno realizzabile, reso possibile da alcune intuizioni.

Lo sviluppo del disegno è stato infatti condotto al computer, evitando così la preparazione di un prototipo in scala e consentendo a Perana di completare il primo concept in soli quattro mesi. Sulla GT italo-africana, inoltre, sono stati ridotti al minimo i controlli elettronici della stabilità (mantenendo ovviamente quelli obbligatori per legge come l'ABS) e, considerando che la Z-One sarà dotata di un propulsore da oltre 400 CV, si capisce che questa sarà un'auto da puristi della guida.

Per il motore si è optato per una scelta che assicura prestazioni al top con un costo industriale relativamente contenuto. Sotto la scocca realizzata in fibra di vetro c'è infatti il collaudato V8 di provenienza General Motors, ovvero il 6.2 litri LS3 "small-block" già utilizzato sulle Corvette (e altri modelli esasperati di GM) portato a 440 CV e 583 Nm di coppia massima, trasferiti ovviamente all'asse posteriore attraverso un cambio manuale a 6 rapporti e un differenziale a slittamento limitato ZF. Il peso a secco limitato a 1195 kg grazie all'adozione di un telaio a traliccio in tubi di acciaio assicura alla Perana Z-One il ragguardevole rapporto peso/potenza di 2,71 kg/CV che le consentono di accelerare, secondo le prime stime, da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi (la Corvette che ne pesa 1508 ce ne mette 4,4).

Anche le proporzioni (4,4 metri di lunghezza, una larghezza di 1,92 metri, un passo di 2,54 metri e un'altezza da terra ridotta a 1,23 metri) fanno presagire che, se portata al limite da mani esperte, la Z-One può insidiare le supersportive disponibili a ben altre cifre, potendo contare su un bilanciamento del peso 50:50, cioè perfettamente suddiviso fra l'asse anteriore e quello posteriore, grazie al fatto che il propulsore è stato alloggiato 20 cm dietro l'asse anteriore. Le sospensioni adottano la geometria a triangoli sovrapposti con ammortizzatori Bilstein e l'impianto frenante si avvale di dischi da 325 mm all'anteriore e 305 mm al posteriore, che lavorano su cerchi da 18 e 19" con pneumatici rispettivamente di misura 275/35 e 345/30.

Verrà prodotta negli stabilimenti sudafricani di Port Elizabeth ed arriverà in Europa probabilmente già a Luglio ad un prezzo, come già detto, inferiore a 50.000 euro tasse escluse. Una GT accessibile, dunque, ma che non per questo mancherà di esclusività. La produzione annua, infatti, sarà limitata a soli 999 esemplari.

Se vuoi aggiornamenti su ZAGATO PERANA Z-ONE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Vedi anche

Toyota Camry: un teaser anticipa la prossima generazione

Toyota Camry: un teaser anticipa la prossima generazione

La nuova generazione della world car Toyota Camry abbraccerà uno stile più dinamico e sportivo.

Rolls-Royce Project Cullinan: il debutto nel 2018

Rolls-Royce Project Cullinan: il debutto nel 2018

Prosegue lo sviluppo dello Sport Utility di Rolls-Royce, atteso nel 2018: dopo Natale test al Circolo Polare Artico e nei deserti mediorientali.

Nuova Nissan Micra: in anteprima al Motor Show 2016

Nuova Nissan Micra: in anteprima al Motor Show 2016

L’ultima generazione della citycar giapponese sarà ospitata presso lo stand del Car Of The Year al Padiglione 26, del Motor Show di Bologna