Nuova Suzuki Swift 2011: tutti i particolari

Verrà lanciata in UK in ottobre e a seguire in tutta Europa la nuova Suzuki Swift 2011. Design rinfrescato, abitacolo migliorato e nuovi motori

Suzuki Swift Model Year 2011

Altre foto »

Suzuki ha rilasciato altre immagini ufficiali e le informazioni tecniche sulla terza generazione della Swift, la piccola utilitaria giapponese che ha riscosso un buon successo di vendite anche in Europa. La Casa ha inaugurato in questi giorni la linea di produzione nello stabilimento di Esztergom, in Ungheria, mentre il debutto della vettura sul mercato britannico è fissato per l'autunno e a seguire nel resto d'Europa.

La nuova Swift è un modello chiave nella strategia globale di Suzuki e la nuova generazione ha fatto un grande passo avanti in fatto di stile (comunque in continuità con il riuscito modello attuale) e piacere di guida ma anche di sicurezza e riduzione dei consumi. Le dimensioni sono aumentate di 9 centimetri in lunghezza (per un totale di 3,85 metri) con un passo allungato di 5 centimetri, a tutto vantaggio dell'abitabilità.

Nel frontale si notano i gruppi ottici di maggiori dimensioni e di forma più allungata mentre il padiglione mantiene il l'aspetto attuale, evidenziato dai montanti anteriori neri. Nella vista laterale le proporzioni da piccola "pepata" rimangono invariate mentre è nella vista posteriore che ci sono i maggiori cambiamenti: i fanali sono più grandi rispetto a prima e sono ora raccordati al portellone, che definisce la linea superiore della zona dedicata alla targa. Nel complesso qui le linee sono piacevoli ma forse un po' più pesanti rispetto al modello che sostituisce.

Gli interni sono semplici e funzionali ma dal design equilibrato: inserti che riproducono l'alluminio arricchiscono i pannelli delle porte, il volante e le bocchette di areazione. Comunque il miglioramento è evidente rispetto allo stile essenziale e un po' troppo "cheap" del modello attuale.

La sicurezza passiva degli occupanti risulta migliorata (si attendono le cinque stelle nei crash test EuroNcap) ma è stata particolarmente curata anche la protezione dei pedoni. Per rendere il nuovo corpo vettura più rigido ma al contempo più leggero rispetto a prima è stato fatto infatti un uso estensivo di acciai alta resistenza.

Nella gamma di motorizzazioni debutta un nuovo 1.2 litri a benzina dotato del sistema Dual VVT (Variable Valve Timing) che eroga 94 CV a 6000 giri con un discreto incremento di potenza rispetto all'attuale unità di 1.3 litri che va a sostituire. Anche la coppia risulta maggiore ed è pari a 118 Nm a 4800 giri/min. Il consumo è pari a 5 litri/km mentre le emissioni sono limitate a 116 g/km di CO2 con una riduzione del 17% rispetto al 1.3 precedente.

Sarà invece disponibile solo in un secondo momento (probabilmente nella prima metà del 2011) un nuovo 1.3 litri diesel in grado di emettere solo 109 g/km di CO2 con un consumo limitato ad appena 4,5 litri/100 km. Questa unità adotta una serie di raffinati accorgimenti per la riduzione degli attriti interni e per una maggiore efficienza.

Maggiori informazioni relative agli allestimenti e ai prezzi verranno rilasciati durante l'estate ma il listino non dovrebbe discostarsi molto da quello attuale.

Se vuoi aggiornamenti su SUZUKI SWIFT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 22 giugno 2010

Altro su Suzuki Swift

Suzuki: protagonista al Motor Circus di Verona
Eventi

Suzuki: protagonista al Motor Circus di Verona

I prossimi 24 e 25 gennaio presso Veronafiere, Suzuki premierà i Campioni della stagione sportiva 2014 in occasione dell’evento promosso dall’ACI.

Nuova Suzuki Swift 4x4 DualJet: primo contatto
Ultimi arrivi

Nuova Suzuki Swift 4x4 DualJet: primo contatto

Un nuovo motore a corredo del piccolo samurai. La Suzuki Swift mette a frutto la tecnologia giapponese per preservare i consumi

Suzuki Swift: 4 milioni di unità vendute
Mercato

Suzuki Swift: 4 milioni di unità vendute

La Swift festeggia il traguardo dei 4 milioni d’unità raggiunto nel mese di agosto.