Saab 9-2: si avvicina la Mini… alla svedese?

Alcune indiscrezioni darebbero per fatto un accordo di Saab con Bmw per un modello più piccolo che potrebbe chiamarsi 9-2

Saab 9-2: si avvicina la Mini... alla svedese?

Tutto su: Saab

di Andrea Tomelleri

14 giugno 2010

Alcune indiscrezioni darebbero per fatto un accordo di Saab con Bmw per un modello più piccolo che potrebbe chiamarsi 9-2

La gamma Saab nei prossimi anni potrebbe allargarsi verso il basso con l’introduzione di un nuovo modello che andrebbe a posizionarsi al di sotto della Saab 9-3. Recenti indiscrezioni provenienti da Spyker e riportate da Bloomberg confermerebbero la volontà di produrre una piccola Saab, che potrebbe chiamarsi 9-2, ma soprattutto la possibilità di condividere parti e tecnologie del progetto con Bmw.

Sotto il vestito della nuova Saab compatta potrebbe dunque nascondersi una Mini? E’ alquanto probabile e non sarebbe certo una scelta inopportuna: se Saab vuole affermarsi come marchio premium deve necessariamente puntare anche al piacere di guida e la piattaforma della Mini è di sicuro la più divertente attualmente sul mercato nel suo segmento. Inoltre i motori della Mini, sviluppati in collaborazione con PSA, sono all’avanguardia dal punto di vista della compatibilità ambientale, oltre che essere sufficientemente brillanti.[!BANNER]

Nelle dichiarazioni ufficiali degli interessati prevale comunque prudenza, infatti l’accordo non è stato confermato dalle parti. Victor Muller, amministratore delegato di Spyker, ha affermato di essere al corrente di trattative senza però specificare nulla di più mentre Bmw in una nota chiarisce: “siamo in trattativa con diversi partner interessati alla nostra tecnologia ma per il momento non ci sono accordi con Saab”.

Il costruttore svedese da parte sua in un comunicato spiega: “Siamo certamente alla ricerca di partner per un’alleanza ma al momento non possiamo confermare alcun accordo. Una Saab più piccola al di sotto della 9-3 non è attualmente nel nostro business plan sebbene sia nella lista dei nostri desideri”.