Lotus a Ginevra con Exige S 2010 e la Evora

Il marchio di Hethel presenta il model year 2010 della corsaiola Exige S ed annuncia il listino della 2+2 Evora: si parte da 61.874 euro

Lotus a Ginevra con Exige S 2010 e la Evora

Tutto su: Lotus Exige

di Redazione

06 marzo 2009

Il marchio di Hethel presenta il model year 2010 della corsaiola Exige S ed annuncia il listino della 2+2 Evora: si parte da 61.874 euro

.

Lotus si presenta con due novità al Salone di Ginevra: una nuova versione della ormai nota Exige e la versione ormai definitiva della vettura presentata al Salone di Los Angeles qualche mese fa, la Evora.

Evora: Lotus per quattro

Partiamo proprio dalla “nuova arrivata”: la Evora è una “2+2” che promette prestazioni e manovrabilità di alto livello con consumi ed emissioni di CO2 tutto sommato contenuti.

Ma andiamo con ordine: il motore è un V6 da 3.5 litri VVT-i in grado di sviluppare 280 CV, una potenza che dovrà spingere una massa abbastanza contenuta, circa 1350 kg. Il cambio è manuale a 6 rapporti (è prevista la possibilità, optional, di un cambio sempre manuale a 6 rapporti ma con impostazione più sportiva).

Le prestazioni sono di tutto rispetto: meno di 5 secondi per passare da 0 a 100 km/h e 260 km/h di velocità massima.  Interessanti anche i consumi annunciati dalla Casa: sul ciclo combinato “basteranno” 8,7 litri di benzina per 100 km che diventano 12,4 in città e 6,5 in autostrada. 205 g/km le emissioni di CO2.

Per fermare tale esuberanza, Evora monta un sistema frenante composto da due dischi da 350 mm all’anteriore e due dischi da 332 mm al posteriore a cui si aggiungono i vari sistemi elettronici come l’ABS con EBD e HBA (Hydraulic Brake Assist). Lo chassis della Evora è derivato direttamente da un’altra concept che Lotus presentò a Ginevra, la APX, che assicura, insieme all’ABS, al Lotus Traction Control e alle raffinate sospensioni in alluminio, un’aderenza e una gestione della potenza migliori in tutte le situazioni.

La differenza tra la Evora e le altre sorelle di Casa Lotus sta soprattutto nell’impostazione: non più una secca due posti ma una “2+2” che promette un po’ di spazio in più agli occupanti. Non tanto però, visto che davanti si è sempre raccolti dagli avvolgenti sedili e da una seduta molto bassa, mentre dietro lo spazio per le gambe è davvero esiguo, tant’è vero che ci sarà anche una versione denominata “2+0”.

E’ chiaro, comunque, che il target di riferimento della Evora è diverso da quello delle altre Lotus attualmente a listino: all’interno l’eleganza si respira grazie alla morbida pelle che ricopre i sedili, il volante, la plancia, la leva del cambio e quella del frano a mano. Le linee morbide del cruscotto poi si integrano con le consuete finiture in alluminio che lasciano trasparire l’anima sportiva di Lotus.

La Evora sarà prodotta inizialmente in 450 esemplari che avranno 3 anni o 100.000 km di garanzia. Il prezzo, in Italia, dove verrà commercializzata in estate, partirà da 65.413 euro. A 61.874 euro euro invece verrà commercializzata la versione biposto “2+0”.

Exige S model year 2010

Un nuovo frontale, un alettone posteriore più largo mutuato dalla concept Exige GT3: queste le novità stilistiche più evidenti per la sportiva Lotus da cui ci si aspetta un miglioramento nelle prestazioni. L’ala, infatti, promette una deportanza di ben 42 kg a 160 km/h mentre il nuovo frontale ridisegnato convoglierà più aria al radiatore.

Come per la Evora, anche la Exige getterà un occhio a consumi ed emissioni inquinanti: per la prima categoria ritroviamo più o meno gli stessi dati della Evora, quindi una media di 8,5 km/l su ciclo combinato, mentre il dato delle emissioni di CO2 si abbassa in virtù della proverbiale leggerezza a 199 g/km.

Gli interni, sportivissimi, possono essere resi più eleganti dal pack Touring che comprende sedili in pelle o microfibra, console centrale in pelle, connessione per i-pod, tappettini griffati Lotus e portabicchieri. Con il pacchetto Sport, si aggiungono anche gli ammortizzatori Bilstein, Traction Control, la barra anti rollio anteriore regolabile e il roll bar.

Con il pacchetto Performance, infine, il “milleotto” Exige sarà in grado di sviluppare 240 CV (20 in più rispetto alla versione “normale”) scattando da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi. La velocità massima è di oltre 230 km/h. E’ compreso in questo allestimento anche l’impianto frenante AP Racning con pinze a 4 pistoncini e dischi da 308 mm di diametro all’anteriore.