Nissan GT-R SpecV

La versione estrema della GT-R al momento è commercializzata solo in Giappone ma Nissan l’ha portata al Salone di Ginevra. Arriverà in Europa?

Nissan GT-R SpecV

Tutto su: Nissan GT-R

di Nicola Albanese

04 marzo 2009

La versione estrema della GT-R al momento è commercializzata solo in Giappone ma Nissan l’ha portata al Salone di Ginevra. Arriverà in Europa?

.

Una scossa arriva dal Giappone, ma niente terremoto stavolta, si tratta di adrenalina, quella per il debutto europeo della tanto attesa Nissan GT-R SpecV al Salone di Ginevra 2009, un’auto che lancia una sfida a tutte le sportive più aggressive.

Il modello SpecV è stato disegnato interpretando il sogno di chi cerca emozioni forti in un auto omologata per la strada. Sviluppata partendo dalla gamma GT-R, la SpecV rappresenta un’ulteriore passo in avanti per design, dotazioni ma soprattutto prestazioni. Tra le varie migliorie si nota il largo uso di fibra di carbonio, sia all’esterno, nella griglia frontale, lo spoiler ed il condotto di aerazione dei freni, come nell’abitacolo, dove è usata per gli inserti, il pannello degli strumenti e altre rifiniture.

Altro fattore che migliora l’assetto spotivo è che, mentre le sorelle della serie GT-R ospitano quattro persone, la SpecV è una biposto, con sedili ribaltabili in fibra di carbonio Recaro. Grazie a queste modifiche il peso totale risulta ridotto rispetto al modello standard.

Ma il vero punto di forza della SpecV sono le aumentate performance. La speciale funzione overboost può aumentare temporaneamente la spinta dei due turbocompressori per ottenere un maggiore picco di coppia nei regimi medio/alti e quindi fornire un’accelerazione maggiore. Cosa non di poco conto, questo dispositivo permette anche al motore di girare a velocità minori, riducendo i consumi. Come controparte di una potente accelerazione, l’impianto frenante con dischi carboceramici garantisce una frenata sicura, con decelerazioni vicine ai 2G. Queste prestazioni però derivano anche dall’azione dei cerchi in alluminio forgiato, che garantiscono infatti una riduzione delle masse non sospese.

Prodotta in serie limitata, la SpecV è stata messa in commercio in Giappone lo scorso febbraio, ma solo presso sette rivenditori autorizzati. Purtroppo la commercializzazione in Europa, per ora, non avverrà.