Le Alfa Romeo che arriveranno entro il 2014

Al Fiat Investor Day sono stati presentati i piani futuri di Alfa Romeo, un brand in cerca di rilancio dopo i deludenti risultati degli ultimi anni

Le Alfa Romeo che arriveranno entro il 2014

di Giuseppe Cutrone

22 aprile 2010

Al Fiat Investor Day sono stati presentati i piani futuri di Alfa Romeo, un brand in cerca di rilancio dopo i deludenti risultati degli ultimi anni

In occasione del Fiat Investor Day è stato naturalmente toccato anche il delicato tema dell’Alfa Romeo, su cui era necessaria una smentita delle voci di cessione corse in questi mesi. Il manager del Lingotto non ha avuto problemi a dichiarare come gli obiettivi di vendita di Alfa per il 2010, fissati quattro anni fa a circa 300.000 unità, non saranno minimamente raggiunti. Il volume di immatricolazioni si attesterà, se tutto andrà bene (leggi: se la Giulietta avrà successo) a circa 100.000. Un obiettivo fallito quindi, ammesso a chiare lettere e senza nascondersi dietro a un dito.  

Tuttavia, il fallimento dei piani di vendita potrebbe rappresentare un punto di partenza per il rilancio della casa di Arese. Così Marchionne, con il pragmatismo che da sempre lo contraddistingue, punta sul lavoro e sull’arrivo di nuovi modelli per far tornare il marchio nell’elite dell’automobilismo. La strategia passerà per diverse nuove vetture e per l’uscita di scena di altre, come la 147 e la GT, che andranno in pensione alla fine del 2010, mentre usciranno di scena solo sei mesi dopo la Brera e la Spider. Rimarrà ancora in vendita per un paio d’anni, al contrario, la 159.  [!BANNER]

Sul fronte dei nuovi modelli si parla già del 2012 come anno della svolta, anche grazie all’arrivo della Giulia, sia in versione berlina che in versione station wagon, e dello sbarco in Nord America: fattore cruciale per il rilancio definitivo di Alfa Romeo. In particolare negli USA, dove l’amore per le Alfa è ancora vivo, veranno esportate la Giulia e una nuova SUV compatta realizzata in collaborazione con Chrysler, seguite un anno dopo dalla seconda generazione della MiTo 5 porte e dalla nuova Spider. Nel 2014, invece, spazio alla Giulietta restyling e a una nuova Suv di taglia media.  

I numeri da raggiungere sono stavolta di 350.000 unità all’anno in Europa e 85.000 nei paesi del nordamerica aderenti alla NAFTA.