A Mirafiori sarà prodotta la Fiat ibrida

Dai colloqui tra Sergio Marchionne e i candidati governatori della regione Piemonte è uscita l’ipotesi di costruire a Torino il monovolume ibrido Fiat

A Mirafiori sarà prodotta la Fiat ibrida

di Andrea Barbieri Carones

29 marzo 2010

Dai colloqui tra Sergio Marchionne e i candidati governatori della regione Piemonte è uscita l’ipotesi di costruire a Torino il monovolume ibrido Fiat

“L’auto ibrida della Fiat nascerà nello stabilimento Mirafiori di Torino e sarà una movovolume destinata a sotituire la Multipla“. La notizia è stata resa nota da Mercedes Bresso, presidente della regione Piemonte e candidata alle elezioni regionali, appena concluse.

La signora Bresso ha incontrato Sergio Marchionne con il quale ha parlato del futuro degli stabilimenti auto Fiat situati in Piemonte, ricevendo l’assicurazione che Mirafiori resta essenziale nei piani di sviluppo dell’azienda. Mano tesa per una futura collaborazione sul piano della ricerca e dell’innovazione, per creare proprio all’ombra della Mole la prima auto a motore ibrido termico-elettrico, integrazione con quanto si sta facendo negli Usa con la 500 elettrica.

L’AD Fiat ha nel frattempo avviato colloqui anche con il candidato del centrodestra, Roberto Cota, cui ha confermato l’interesse per lo sviluppo di tecnologie per motori ibridi, che seguano quelle relative ai motori a metano e Gpl.[!BANNER]

L’assessore piemontese alla Ricerca, Andrea Bairati, ha aggiunto che è sua intenzione riprendere il discorso con il governo Berlusconi per un piano industriale nazionale sull´automotive che coinvolga le regioni che hanno stabilimenti in quel settore e le aziende. In caso non ricevesse ascolto, la regione Piemonte potrebbe trovare accordi con le regioni sedi di stabilimenti Fiat oppure utilizzare i 50 milioni a disposizione per la ricerca, continuando sulla stessa strada percorsa grazie all’accordo con Rockwood per la produzione di batterie al litio.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...