Abarth Grande Punto SuperSport

Con la versione SuperSport i piedi pesanti sono serviti: 25 CV in più, assetto sportivo, interni racing ed anche un sistema di telemetria

Abarth Grande Punto

Altre foto »

Si chiamerà Grande Punto SuperSport e sul cofano porterà uno scorpione. Avrà la storica colorazione Grigio Campo Volo e una livrea che rimanda al mondo delle corse. Si presenterà così a Ginevra la nuova caratterizzazione della media Fiat ideata da Abarth.

+25 CV col turbo

La cilindrata rimane invariata rispetto alla versione in commercio, 1.4 litri 16V; quello che cambia, e tanto, è la potenza. Ben 25 i cavalli in più che portano la Grande Punto ad una potenza di 180 CV a 5750 giri/min con una coppia massima di 270 Nm con una curva che trova il suo massimo a 3000 giri/min. Per raggiungere una potenza del genere alla Abarth hanno installato un turbocompressore Garrett GT 1446 a geometria fissa. Innovativo il comando dell'acceleratore "drive-by-wire" che non utilizza collegamenti meccanici. Il tutto associato è associato ad un cambio manuale a 6 rapporti.

Con un motore del genere, è facile aspettarsi prestazioni entusiasmanti ed è quanto promette la nuova Punto Abarth SuperSport. Da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi e 215 km/h di velocità massima e il chilometro, con partenza da fermo, percorso in 28 secondi. L'emozione non si ferma alle prestazioni però, anche il "suono" del motore contribuisce a far battere forte il cuore degli appassionati: oltre i 4000 giri/min lo scarico bitonale "dual-mode" a contropressione variabile cambia la voce al "millequattro" di derivazione Fiat.

Assetto "racing oriented"

Per sostenere una potenza maggiore e un'impostazione più sportiva (elemento caratterizzante del kit "esseesse"), ecco installate nuove molle delle sospensioni più rigide e ribassate, pneumatici 215/40 R18 montati su cerchi in lega 7,5J x 18''. Così allestita, la Grande Punto SuperSport Abarth abbassa il suo centro di rollio di 20 mm, garantendo molta più stabilità in curva. Per fermare tanta esuberanza ci sono pinze anteriori Brembo a doppio pistoncino, con pastiglie ad alte prestazioni, che lavorano su dischi forati da 305 mm e dietro pinze a pistoncino singolo su dischi forati da 264 mm.

Interni corsaioli e c'è anche la telemetria

L'impronta sportiva è evidente anche all'interno: sedili in pelle Abarth Racing realizzati da Sabelt (omologati ed alleggeriti) e il navigatore satellitare Abarth Blue&MeTM MAP con funzione telemetria sviluppato con Magneti Marelli. Due chicche che fanno tanto racing.

La telemetria si basa su quattro funzioni: Monitoraggio, Track, Configurazione e Analisi. La funzione Monitoraggio visualizza sul display i principali parametri (giri del motore, velocità e marcia inserita) che vengono trasferiti dal Blue&MeTM al Portable Navigation Device (PND) via Bluetooth. In funzione Track, accessibile se ci si trova su uno dei tracciati caricati sulla scheda di memoria, il pilota ha a disposizione un set di ulteriori informazioni come la posizione del veicolo (via GPS) e i tempi di percorrenza. La modalità Configurazione consente di memorizzare i dati di telemetria e confrontarli tra loro. L'ultima funzione, Analisi, permette di recuperare e analizzare le informazioni salvate.

Se vuoi aggiornamenti su ABARTH GRANDE PUNTO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto: