Juke, finalmente una crossover originale

Fra le crossover (corpo da Suv, prestazioni da berlina), è la proposta più originale. Nel mirino, la Mini Countryman e le compatte premium

Juke, finalmente una crossover originale

di Valerio Verdone

03 marzo 2010

Fra le crossover (corpo da Suv, prestazioni da berlina), è la proposta più originale. Nel mirino, la Mini Countryman e le compatte premium

Per molti sembrava come una concept audace e trasgressiva, invece la versione della Juke esposta a Ginevra è veramente la variante definitiva della crossover nipponica. Contrariamente a quanto si possa pensare non è un’auto nata per combattere nel segmento delle medie, è lunga poco più di 4,10 metri, ma avrà come concorrenti auto come la Mini e la nuova Audi A1.

Il suo design è a dir poco rivoluzionario, con il frontale sviluppato all’insegna dei tagli e della proporzioni subordinate e le fiancate contraddistinte da passaruota perfettamente rotondi.[!BANNER]

Nella vista posteriore spiccano gli originali gruppi ottici che contornano il lunotto e si prolungano sul portellone. Tutto dice qualcosa di nuovo sulla Juke, persino l’interno tondeggiante e rifinito con cura nel quale spiccano anche superfici laccate.

A spingere la Juke saranno tutti propulsori a quattro cilindri con potenze che andranno dai 110 CV del 1.5 turbodiesel ai 190 CV del 1.6 turbo benzina. In vendita da fine 2010.