Skoda Fabia Scout

A Ginevra Skoda presenta una variante country e station wagon della piccola di casa: ecco la Fabia Scout

Skoda Fabia Scout

Tutto su: Skoda Fabia

di Francesco Giorgi

23 febbraio 2009

A Ginevra Skoda presenta una variante country e station wagon della piccola di casa: ecco la Fabia Scout

.

Fabia Scout, ovvero la nuova proposta della Skoda nel segmento delle compatte. Bassi consumi, interni accurati, con spruzzate di sportività e un design da crossover. Ecco la nuova nata della Casa ceca: la Fabia Scout, il cui debutto è previsto al Salone di Ginevra.

Per la Fabia Scout (che si inserirà nel particolarmente competitivo segmento A) la Skoda ha studiato delle soluzioni tutte nuove. Fra queste, i paraurti rinforzati e caratterizzati da una forma originale e gli inserti in materiale plastico posizionati sulla carrozzeria, che assieme alle modanature di protezione sulle fiancate e al portapacchi “all’americana” sul tetto contribuiscono a dare un carattere di robustezza alle linee della vettura.

Sono quattro le motorizzazioni proposte per la Fabia Scout, due a benzina e due Diesel. Caratteristica di tutte le unità è il basso consumo. Per le due versioni a benzina, infatti (il 1.4 da 86 CV, e il 1.6 da 105 CV, quest’ultimo disponibile anche con cambio automatico a sei rapporti) i consumi dichiarati dalla Casa sono, rispettivamente, di 6,5 e 6,9 litri per 100 km. Le due motorizzazioni a gasolio (sarà possibile scegliere fra la 1.4 TDI da 80 CV e la 1.9 TDI da 105 CV, per entrambe è prevista anche una versione con filtro antiparticolato ) consumano mediamente 4,6 e 4,9 litri per 100 km.

Nell’abitacolo della Fabia Scout spiccano gli inserti in acciaio e gli elementi antiscivolo in gomma presenti sulla pedaliera, una soluzione studiata per offrire aderenza anche in caso di sollecitazioni.

I cerchi sono, di serie, Arktos da 16″. In alternativa, si possono montare cerchi da 17″. Fra gli altri accessori presenti sulla vettura anche i fari fendinebbia e i vetri oscurati.