Nuova Toyota Auris 2010: comoda e ibrida

Arriverà in primavera la nuova Toyota Auris, rivista e corretta in chiave dinamica e pulita: benzina, diesel e ibrida

Nuova Toyota Auris 2010: comoda e ibrida

Tutto su: Toyota Auris

di Redazione

18 febbraio 2010

Arriverà in primavera la nuova Toyota Auris, rivista e corretta in chiave dinamica e pulita: benzina, diesel e ibrida

Arriverà in primavera la nuova Toyota Auris portando con sé una ricca evoluzione in termini di stile e di motorizzazioni: sarà la prima auto di segmento C “full hybrid“, infatti, sarà equipaggiata con la tecnologia HSD, Hybrid Synergy Drive, un modello unico nel suo segmento.

Ecologicamente corretta e con un comfort migliorato (parola dei tecnici Toyota), la nuova Auris conta su un’unità “full hybrid”, 2 motori a benzina e 2 a gasolio, accompagnati da tutti i benefici della tecnologia Toyota Optimal Drive. La trasmissione completamente ibrida della prossima Auris HSD combina un motore termico benzina 1.8 l VVT-i a un motore elettrico da 60 kW alimentato da una batteria al Nichel da 27 kW per 136 CV. La Nuova Auris HSD rispetta con facilità gli standard Euro 5 relativi alle emissioni, con la previsione di soddisfare anche i futuri standard Euro 6.[!BANNER]

Esternamente, la nuova Auris cambia la sezione centrale del cofano che adotta una curva più ampia e convessa, novità anche per la griglia del radiatore (che contiene il logo Yoyota) ridisegnata per una nuova immagine giovane e attraente e nuove linee ancher per il gruppo fari, i paraurti e lo spoiler. Appena 25 mm di lunghezza in più con un’ architettura interamente plasmata sui volumi interni secondo concetti di ergonomia avanzata per lasciare spazio, praticità e flessibilità nell’ abitacolo impreziosito con nuovi materiali e plastiche “soft touch” sul cruscotto; in più, per il conducente, comandi aggiuntivi e una più chiara strumentazione. Sei nuances di colore, di cui due nuovissime e ridottissimi costi di gestione completano la nuova auto giapponese.