Lotus Elise 2011: ecco la piccola di Hethel al maquillage

Un nuovo frontale in sintonia con il disegno scelto per la Evora, paraurti posteriore più “alto”. Un nuovo 1.6 da 136 CV. La vedremo in primavera

Lotus Elise 2011: ecco la piccola di Hethel al maquillage

Tutto su: Lotus Elise

di Francesco Giorgi

17 febbraio 2010

Un nuovo frontale in sintonia con il disegno scelto per la Evora, paraurti posteriore più “alto”. Un nuovo 1.6 da 136 CV. La vedremo in primavera

E’ nata nel 1996, nel 2001 era stata sottoposta a un primo “ritocco”. Adesso, per la Lotus Elise è arrivato il momento di una seconda operazione di maquillage, che se da una parte le farà perdere alcuni elementi caratteristici del modello (uno fra tutti: i due fendinebbia sistemati nella griglia anteriore), dall’altro la avvicina agli stilemi introdotti nei mesi scorsi con la Evora. Assieme al restyling stilistico, per la “piccola” di Hethel arriva anche un nuovo compatto ma potente 1.6.

Frontale aggressivo, di chiara ispirazione racing: la nuova Lotus Elise si manterrà sugli stessi binari che per 14 anni ne hanno decretato il successo. L’ampia griglia anteriore viene modificata nella forma: perde la coppia di fari supplementari e assume uno sviluppo più tondeggiante. Nuova anche la forma delle due prese d’aria ai lati della griglia, ora a sviluppo orizzontale. I fari vengono arricchiti con luci diurne a Led.

Qualche ritocco anche per la coda, che ora presenta un paraurti meno rastremato rispetto alla versione precedente, e che in questo restyling incorpora la targa. Non cambia la forma dell’impianto di scarico, con i due terminali accoppiati e sistemati al centro.[!BANNER]

Alle spalle dei due sedili, la Elise presenta un nuovo motore da 1,6 litri e 134 CV Euro 5, di origine Toyota come il 1.8, e dotato del sistema Valvematic di alzata delle valvole variabile. Secondo i tecnici della Lotus, questo motore permetterà alla Elise un taglio del 13% nelle emissioni di CO2 ( da 179 a 155 g/km) e nei consumi, che ora si attestano su una media di 6,1 litri per 100 km.

Prestazioni? Perde qualcosa: 6,7 secondi contro i precedenti 6,1 per accelerare da 0 a 100 km/h, ma grazie al nuovo cambio manuale a sei marce in luogo di quello precedente a 5, con rapporti più “corti”, offre sensazioni più adrenaliniche sul misto. Fra le novità disponibili negli accessori, due differenti tipi di cerchi in alluminio e il Cruise control. I prezzi della nuova Elise saranno comunicati nelle prossime settimane (l’arrivo nelle concessionarie inglesi è previsto per Aprile).