Presentata ad Abu Dhabi la nuova Patrol

Presentata ad Abu Dhabi, è una declinazione in chiave premium della grossa 4×4 giapponese. Motore V8 da 400 CV e pelle e radica a volontà

Presentata ad Abu Dhabi la nuova Patrol

di Francesco Giorgi

15 febbraio 2010

Presentata ad Abu Dhabi, è una declinazione in chiave premium della grossa 4×4 giapponese. Motore V8 da 400 CV e pelle e radica a volontà

Linea imponente, interni lussuosi, sotto il cofano un grosso V8 a benzina da 5,6 litri e 400 CV. La nuova Nissan Patrol sarà destinata ai soli Paesi del medio oriente, a meno di un ripensamento sulla motorizzazione che renda più appetibile l’ingombrante 4×4 giapponese anche per il nostro mercato. Non a caso, è stata presentata in questi giorni ad Abu Dhabi.

Si presenta così la nuova serie della Nissan Patrol, ultima (in ordine di tempo) erede di una storia iniziata nel 1951 come veicolo militare da ricognizione.

In parte, deriva dalla Infiniti

L’immagine di questa massiccia 4×4 Nissan è quella di un veicolo che, col passare del tempo, concede sempre meno spazio alle soluzioni spartane tipiche delle off road. In questa versione strizza l’occhio al lusso.

A cominciare dal pianale, che deriva da quello utilizzato per la Infiniti QX 56 (4X4 premium del marchio di lusso del Gruppo Nissan). Il motore è un V8 da 5,6 litri e 400 CV alimentato a iniezione diretta di carburante e distribuzione a fasatura variabile delle valvole.

Vista da fuori è poco appariscente

Fiancate lineari, poco o nulla viene concesso alle frivolezze. Insomma, tutto il contrario della “piccola” Juke. La nuova Nissan Patrol ha un aspetto “monolitico“, a cominciare dal massiccio frontale, caratterizzato da una vistosa griglia dal disegno che riporta le serie precedenti della Patrol e da un grande paraurti.

L’aspetto estetico laterale ricorda un po’ la Range Rover, anche per via della vetri più sottili rispetto alle fiancate e delle prese d’aria sistemate dietro i parafanghi anteriori.

All’interno il lusso regna sovrano

Nell’abitacolo della nuova Nissan Patrol, dominano la pelle – per i sedili e i rivestimenti -, l’alluminio spazzolato e la radica per le modanature e gli inserti su plancia, pannelli delle porte e consolle centrale.

L’abitacolo è studiato per ospitare 7 passeggeri. La funzione Curtain vent permette una diffusione dell’aria che avviene attraverso piccoli fori sistemati in corrispondenza dei cristalli, mitigando così la temperatura esterna.

Nonostante il lusso, rimane una vera 4×4

La trasmissione (con cambio automatico a sette rapporti e riduttore) è a trazione integrale permanente a comando All Mode 4X4 con differenziali elettronici, ed è provvista di un selettore di marcia che consente, agendo sui comandi che compaiono su un touch screen sistemato sulla console centrale, di impostare differenti modalità di marcia: su asfalto, sabbia, fango e roccia.[!BANNER]

A ogni tipologia di marcia scelta corrisponde una differente ripartizione della coppia, che a sua volta varia all’istante, a seconda delle condizioni di guida. Il controllo della trazione viene agevolato dalla presenza, fra i dispositivi di serie, del sistema di assistenza nelle partenze in salita e dell’Hill Descent Control.

L’assetto comprende sospensioni indipendenti sulle quattro ruote, con ammortizzatori pneumatici e il sistema Hydraulic Body Motion System: barre di torsione – anteriori e posteriori – a controllo attivo, per il controllo del coricamento laterale in curva e l’escursione delle ruote nei percorsi off road. La nuova Nissan Patrol sarà destinata per ora ai mercati orientali.