Tata Aria: arriva l'MPV che viene dall'India

Sette posti più il noto 2,2 TD Common Rail. Prezzo lancio (in India) di 10.600 euro. Ecco la nuova MPV che vedremo nei prossimi mesi

La Tata prosegue sulla strada della realizzazione di veicoli economici e funzionali, a dispetto della linea che non sempre è l'ultimo grido del design. All'AutoExpo di New Delhi, in programma in questi giorni, il principale marchio indiano, presente con numerosi modelli, svela in anteprima la Aria, esempio di MPV (Multi Purpose Vehicle) atteso sul mercato già nei prossimi mesi.

La Tata Aria, che prende il nome dalla concept presentata a Marzo 2005 al Salone di Ginevra, è destinata a creare una immediata competizione con la Suzuki R3, l'altra novità fra le MPV presentate alla kermesse di New Delhi, e rispecchia in pieno gli atout della più recente corsa alla motorizzazione che si sta verificando all'ombra del Taj Mahal.

Linee severe, senza troppi fronzoli: il cofano di forma compatta e spiovente è delimitato dai fari a trapezio e racchiude una larga mascherina disegnata secondo l'attuale stile del marchio, che si contrappone al disegno squadrato della cellula dell'abitacolo e della parte posteriore.

All'interno, accessibile - secondo quanto dichiara il costruttore, senza doversi arrampicare trovano posto fino a sette passeggeri compreso il conducente, disposti su tre file. Con la particolarità di poter modulare i sedili a seconda delle esigenze di spazio: una moda nata dalle monovolume occidentali che Tata ha fatto propria.

I dettagli meccanici che sono stati resi noti si riferiscono al motore, che è il noto DICOR da 2,2 litri turbodiesel ad alimentazione Common Rail e 140 CV di potenza già montato da qualche anno sulla Safari. La trazione sarà anteriore, con la possibilità di ottenere a richiesta la trasmissione integrale.

Nonostante il prezzo di lancio contenuto - la Casa dichiara, per il mercato interno, una gamma di prezzi che al cambio si attesterà fra i 10.600 e i 15.000 euro - l'MPV della Tata si presenta con una discreta dotazione di serie: climatizzatore bizona, cruise control, 6 airbag, dispositivo ESP e un navigatore satellitare GPS.

La Aria promette di essere una world car, ma solo in un secondo momento. La messa in vendita della vettura, infatti, è prevista per l'inizio dell'estate prossima, e solo sul mercato indiano. Successivamente, secondo i piani della Tata, la Aria sarà esportata anche in altri mercati. Non sembra esclusa l'Europa.

Se vuoi aggiornamenti su TATA ARIA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 07 gennaio 2010

Altro su TATA Aria

Tata Aria: il fuoristrada travestito da multispazio
Anteprime

Tata Aria: il fuoristrada travestito da MPV

La prima monovolume del costruttore indiano, tradisce le sue origini fuoristradistiche. In Italia la prossima primavera a circa 20.000 euro.

Tata Aria: Suv pronto per invadere India e...
Ultimi arrivi

Tata Aria: Suv pronto per invadere India e...

Si avvicina il debutto sul mercato interno per la Tata Aria, il nuovo Suv della casa indiana che arriverà anche in Europa nel 2011