MG 6, l’ex inglese tutta cinese arriverà nel 2010

Debutterà l’anno prossimo la MG 6 presentata al Guangzhou Motor Show. Ideata in Cina, è progettata e realizzata in Gran Bretagna

MG 6, l'ex inglese tutta cinese arriverà nel 2010

di Francesco Giorgi

25 novembre 2009

Debutterà l’anno prossimo la MG 6 presentata al Guangzhou Motor Show. Ideata in Cina, è progettata e realizzata in Gran Bretagna

Ideata in Cina ma progettata in Gran Bretagna. Dove, nel 2010, sarà pure costruita. La MG 6, vettura fastback a 5 porte con un aspetto che si pone a metà strada tra  una berlina e una coupé sarà presentata nei prossimi giorni al Salone cinese Guangzhou Motor Show, e rappresenta una anticipazione di quella che sarà la vettura definitiva destinata a costituire un seguito della concept presentata lo scorso Aprile al Salone di Shangai.

La MG 6 rappresenta, di fatto, il primo modello nato sotto il marchio SAIC (Shangai Automobile Industry Corporation), il Gruppo cinese che nel 2007 aveva acquistato la Rover e che, finora, aveva prodotto delle riedizioni della Casa inglese (compresa una seconda serie della roadster MG TF).

La MG 6 è una vettura lunga 4,60 m, larga 1,80 m ed equipaggiata con un 1,8 aspirato da 133 CV o sovralimentato con turbo da 158 CV, in alluminio e derivato dal propulsore montato sulla Roewe 550, che fa parte del Gruppo SAIC. MG 6 è il frutto di un progetto ideato in Cina ma “trapiantato” in Gran Bretagna, dove la SAIC ha mantenuto gli stabilimenti ex Rover di Longbridge, vicino a Birmingham, e vi ha impiantato il proprio centro stile.[!BANNER]

Per il progetto “Six”, la SAIC ha comunicato che intenderà avviarne la produzione entro la fine del 2010, secondo una dichiarazione del Presidente del Gruppo cinese, Cheng Hong, senza peraltro fornire indicazioni sul numero di vetture che intende produrre (e vendere) una volta che la MG 6 comparirà nei listini. Per il momento, si sa che il piano di vendite è di 180.000 vetture. Dalle indicazioni di Hong, è tuttavia chiaro che l’obbiettivo principale per la SAIC è di diventare un marchio globale.