Maybach Zeppelin: viziati dal lusso

La versione limitata della limousine tedesca rievoca il glorioso passato: oltre 400.000 euro per un salotto su quattro ruote da 640 CV

Maybach Zeppelin: viziati dal lusso

Tutto su: Maybach Maybach

di Redazione

12 febbraio 2009

La versione limitata della limousine tedesca rievoca il glorioso passato: oltre 400.000 euro per un salotto su quattro ruote da 640 CV

.

Le Maybach 57 e 62 da alcuni anni ormai sono sinonimo di lusso sfrenato. Ora questo nuovo allestimento, che vedremo al prossimo Salone di Ginevra, sarà dedicato agli incontentabili. Venduta in soli 100 esemplari, infatti, la Maybach Zeppelin rievocherà la mitica Maybach Zeppelin DS 8 costruita agli inizi degli anni ’30.

La doppia colorazione dedicata, marrone/nero, richiama le tinte, molto in voga all’inizio del secolo scorso, della sua antica progenitrice. Il motore, invece, è il modernissimo e potentissimo 6.0 litri V12 biturbo da 640 CV, ben 28 in più rispetto alla versione “base” della 57 e 62, e oltre 1000 Nm di coppia massima.

A bordo della Zeppelin si è davvero coccolati: dal frigo-bar con tanto di flute in argento per lo champagne, all’impianto audio-video, ai sedili in pelle pluri-regolabili. Ma non solo. Pezzo forte della Zeppelin è una sfera in plexiglass, al centro della console posteriore, che diffonde una leggera e delicata fragranza all’interno dell’abitacolo che può essere anche personalizzata secondo i gusti.

Forse qualcosa di assolutamente superfluo per i comuni mortali, ma sicuramente non la vedranno così gli “sceicchi” che saranno disposti a spendere fino 4000 euro per questo optional. La Maybach 57 Zeppelin partirà da 406.000 euro, mentre per la versione a passo lungo (basata sulla 62) si arriva fino a 473.200 euro.