Pininfarina: tris di elettriche al Salone di Shanghai

Le tre elettriche svelate da Pininfarina e Hybrid Kinetic Group ci mostrano come design e sostenibilità sono il futuro dell’automotive.

Pininfarina: tris di elettriche al Salone di Shanghai

di Francesco Donnici

20 aprile 2017

Le tre elettriche svelate da Pininfarina e Hybrid Kinetic Group ci mostrano come design e sostenibilità sono il futuro dell’automotive.

In occasione del Salone di Shanghai 2017, Pininfarina ha presentato un tris di vetture a trazione elettrica realizzate con [glossario:hybrid] Kinetic Group, sottolineando in questo modo il sodalizio tra stile ed ecosostenibilità che caratterizzerà il futuro del settore automotive mondiale.

Delle tre vetture presentate in questi giorni alla kermesse asiatica, la prima è la berlina di segmento premium H600 svelata lo scorso marzo al Salone di Ginevra, mentre la K550 e la K750 svelate in queste ore in anteprima mondiale sono rispettivamente un SUV a cinque posti e a un SUV a sette posti.

Le tre concept car seguono quindi una linea guida che punta  a mescolare in modo totalmente armonico un look elegante e sobrio, interni lussuosi e confortevoli e una meccanica innovativa che punta a regalare piacere di guida rispettando allo stesso tempo l’ambiente. Dal punto di vista meccanico, le tre vetture sfruttano uno schema di trazione elettrica dotata  della sofisticata micro-turbina con funzione di range extender e di batterie ad alta densità particolarmente efficienti.

Le tre vetture possono godere inoltre di un’autonomia d’esercizio elevatissima, proprio grazie all’uso del range extender con generatore di corrente a microturbina che alimenta motore elettrico e  batteria. In questo modo, ogni volta che risulta necessario, è possibile alimentare l’unità elettrica  senza ricorrere ad una sosta presso una stazione di ricarica o a una  presa domestica.

Come se non bastasse, le micro-turbine promettono una lunga durata che può superare le 50.000 ore, con intervalli per la manutenzione previsti ogni 10.000 ore. Allo stesso modo, le batterie utilizzate dalle tre vetture vantano una vita pari a 50.000 cicli di ricarica, inoltre non bisogna dimenticare che la lunga durata di questi componenti consente di riciclarli per altri importanti utilizzi, a tutto vantaggio dell’ambiente, ma anche della riduzione dei costi relativa alla produzione industriale.

 “Siamo molto orgogliosi di presentare a Shanghai una nuova famiglia di vetture nate dalla collaborazione tra Pininfarina e [glossario:hybrid] Kinetic Group. – ha dichiarato  Silvio Pietro Angori, amministratore delegato di Pininfarina, che ha aggiunto –  Queste tre vetture esprimono il know how e le competenze Pininfarina, che sono perfette per il mercato cinese: ricerca di stile e sviluppo finalizzati a definire una bellezza senza tempo nella migliore tradizione dello stile italiano. Per di più, diamo forma alla tecnologia HK combinando il design alla sostenibilità ambientale.”