Ginevra 2017: qual è la regina del Salone?

La manifestazione elvetica ripropone l’eterno duello tra Ferrari e Lamborghini

Lamborghini Huracan Performante al Salone di Ginevra 2017

Altre foto »

Diciamoci la verità, se le altre novità hanno reso interessanti il Salone di Ginevra 2017, loro sono state le protagoniste assolute sin dal primo giorno dedicato agli addetti ai lavori, parliamo di due sportive di altissimo livello costruite in Italia: la Ferrari 812 Superfast e la Lamborghini Huracan Performante.

La prima è elegante, slanciata, pensata per viaggiare velocemente e anche con un certo confort, la secondo è compatta, cattiva, carica a livello aerodinamico ed è nata per stupire in circuito, come dimostra il suo recente record sul giro sul vecchio Nurburgring.

Costruita come piaceva al Drake, con una disposizione meccanica simile alla prima Ferrari nata sotto la sua guida, la 812 Superfast ha il motore anteriore, anche se spostato verso il centro, per migliorare la distribuzione dei pesi. E si tratta di un propulsore V12, da 6,5 litri, aspirato, capace di erogare 800 CV ad 8.500 giri.

Porta al debutto il servo sterzo elettrico e si avvale di ausili alla guida divenuti imprescindibili come il controllo dell'angolo d'imbardata ed il passo corto virtuale, che poi altro non è che un sistema di 4 ruote sterzanti.

Le prestazioni sono superfast, proprio come il suo nome, con una velocità massima di 340 km/h ed un'accelerazione da 0 a 100 km/h coperta in appena 2,9 secondi. Proprio un bel modo per celebrare i 70 anni del Cavallino Rampante.

Ma la Lamborghini Huracan Performante non è certo da meno, grazie alla sua Aerodinamica attiva, capace di generare un carico di 1.500 kg e di rendere la vettura velocissima anche in rettilineo facendo stallare l'ala posteriore proprio come sulle F1. Ne derivano prestazioni pazzesche, soprattutto in curva, dove il V10 aspirato da 5,2 litri può scaricare a terra tutta la sua potenza senza indecisioni grazie alla presa dell'auto sull'asfalto.

Lo scatto da 0 a 100 km/h è il medesimo della Ferrari, 2,9 secondi, ma la velocità massima si "ferma" a 325 km/h. In compenso il peso è inferiore di 143 kg rispetto alla sportiva Maranello, anche se la potenza paga 160 CV alla 812 Superfast.

Come detto, sono auto diverse, realizzate per scopi differenti, ma sembra che il tempo sia ancora rimasto fermo a quel giorno in cui Ferruccio Lamborghini ed Enzo Ferrari discussero di auto animatamente fino a quando il primo non decise di sfidare il secondo nella costruzione della migliore sportiva da guidare su strada.

Il resto è storia, ma in questo caos di luci, di fronte a queste linee affilate e cariche di fascino è davvero difficile decidere qual è la regina del Salone di Ginevra 2017, per cui aiutateci voi lettori, da sempre attenti ad ogni novità automobilistica.

 

Se vuoi aggiornamenti su GINEVRA 2017: QUAL È LA REGINA DEL SALONE? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 09 marzo 2017

Vedi anche

Seat conferma: nel 2018 arriverà il maxi Suv

Seat conferma: nel 2018 arriverà il maxi Suv

Sarà progettato a Martorell e costruito a Wolfsburg sulla piattaforma MQB A2; e Seat festeggia il migliore risultato operativo della propria storia.

Skoda: una low cost per l’India nel 2019

Skoda: una low cost per l’India nel 2019

La vettura farebbe parte di un accordo tra il Gruppo Volkswagen e Tata

McLaren BP23: un teaser anticipa la hyper-GT

McLaren BP23: un teaser anticipa la hyper-GT

106 esemplari, tutti già prenotati, per la nuova coupé che inaugurerà la filosofia "hyper-GT" per Woking: ecco un dettaglio di anteprima.