Mercedes G650 Maybach Landaulet, il debutto a Ginevra

99 esemplari, dal prossimo autunno, per il super – Suv luxury allestito, con un allestimento esclusivo, dalla nuova Divisione Landaulet.

Mercedes G650 Maybach Landaulet, il debutto a Ginevra

di Francesco Giorgi

09 marzo 2017

99 esemplari, dal prossimo autunno, per il super – Suv luxury allestito, con un allestimento esclusivo, dalla nuova Divisione Landaulet.

Fra le novità esposte al Salone di Ginevra 2017 (la rassegna apre oggi ai visitatori, per concludersi domenica 19 marzo: qui tutte le informazioni utili per raggiungere il PalaExpo), una brilla per originalità: si tratta della nuova Mercedes G650 Maybach Landaulet, rivisitazione in chiave “super luxury” della eterna Classe G che si veste di un inedito corpo vettura e allestimenti esclusivi, grazie all’identità di immagine del nuovo sub – brand Maybach, tornato ad essere proposto un paio di anni fa non più come marchio premium della Stella a Tre Punte, quanto nel ruolo di Divisione Mercedes – Benz per la proposta di modelli particolarmente ricchi nell’allestimento e nelle dotazioni, a una ristretta clientela.

Ed ecco il risultato: Mercedes G650 Maybach Landaulet. Già anticipato nelle scorse settimane, è in esposizione allo stand Mercedes di Ginevra 2017 insieme alle altre novità di Stoccarda. Il debutto sul mercato avverrà nel prossimo autunno, su un quantitativo particolarmente limitato: il “super – Suv” Mercedes G650 Maybach Landaulet sarà “tirato” in 99 esemplari.

La sigla G650, e la denominazione “Landaulet” indicano in maniera chiara le caratteristiche e i contenuti tecnici del nuovo offroad “per pochi facoltosi”: lo stile Landaulet prende il nome da Landau in der Pfalz (oggi in Germania, nella regione della Renania – Palatinato), dove nel 17. secolo venne ideato un tipo di carrozza scoperta con capotte richiudibile nella zona posteriore. Questo stile, nel 20. secolo, fu ripreso per alcune vetture particolarmente lussuose, soprattutto nella prima metà del 900, e più raramente nei decenni successivi.

Sotto il cofano, la vettura viene equipaggiata con la più potente unità powertrain disponibile: il V12 sovralimentato con doppio turbocompressore, che sviluppa una potenza massima di 630 CV e una forza motrice da 1.000 Nm di coppia massima. La trasmissione si avvale, come nell’attuale gamma Classe G, dei blocchi al 100% per i differenziali.

Corpo vettura “long wheelbase” (passo – allungato di 578 mm – che ora misura 3.428 mm), lunghezza totale 5,345 m di lunghezza e 2,23 m di altezza, cerchi da 22″ con pneumatici da 325/55 R 22, predellini ad azionamento elettrico per l’ingresso a bordo, nuove finiture esterne in fibra di [glossario:carbonio] e la combinazione di carrozzeria che alloggia conducente e passeggero “al chiuso”, mentre gli occupanti i sedili posteriori possono approfittare della capotte aperta, il cui movimento avviene attraverso un pulsante, caratterizzano l’impostazione dell’esterno di G650 Maybach Landaulet.

All’interno, l’allestimento prevede specifici rivestimenti in pelle pregiata, controllo indipendente della climatizzazione per la zona posteriore dell’abitacolo, due display multimediali da 10″ sul pannello divisorio, sedili singoli a regolazione continua, totalmente reclinabili e dotati della funzionalità “Multicontour” con diverse tipologie di massaggio energizzante e camere d’aria gonfiabili per la personalizzazione del supporto laterale; e una “consolle business” con  portabottiglie termici, scomparti portabicchieri fra ciascuno dei sedili e due tavolini ripiegabili nel la zona divisoria longitudinale per l’impiego di notebook e tablet.

 

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...