Salone di Ginevra 2017: la nuova Alpine A110

Renault presenta la "Berlinette" del 21. Secolo: si chiama A110 come la sua antenata, ha un 1.8 turbo da 252 CV e il corpo vettura in alluminio.

Alpine A110 al Salone di Ginevra 2017

Altre foto »

Ecco la nuova Alpine: viene presentata, dopo una lunga attesa, al Salone di Ginevra. E porta in dote una novità che farà piacere agli appassionati: la sigla di identificazione del modello, che debutterà sul mercato entro la fine del 2017 in "Première Edition" (versione - lancio caratterizzata da un allestimento specifico) e, nella configurazone "di serie", a partire dal 2018.

Un po' a sorpresa, la nuova "Berlinette" che fa bella mostra di se allo stand Renault del Salone di Ginevra 2017 si chiama Alpine A110: una sigla inaspettata, dal momento che finora Renault non aveva mai confermato il nome definitivo, lasciando aperta più di una ipotesi.

Un lungo cammino di rilancio, per lo storico marchio di Dieppe da sempre legato a filo doppio con Renault tanto da esserne diventato, nel tempo, la definitiva emanazione sportiva (Renault Sport), iniziato nel 2012 con la presentazione dei prototipi - laboratorio e, suvccessivamente, con lo sviluppo della concept che venne presentata in anteprima, a febbraio 2016, in un memorabile vernissage che ebbe luogo a Montecarlo, in una cornice animata da alcune storiche Alpine A110 nel ruolo di damigelle d'onore e testimoni del passaggio di consegne fra la storia e il futuro della rinata usine di Dieppe.

Alpine MY 2017: il corpo vettura

Contrariamente alla "storica" Berlinette, la Alpine A110 MY 2017 non viene realizzata in vetroresina: il corpo vettura è in alluminio, a pannelli rivettati, saldati e incollati in modo da assicurare una struttura adeguatamente rigida e leggera. In ordine di marcia, la Alpine A110 pesa 1.080 kg: un ottimo risultato, tenuto conto delle dimensioni esterne (4,178 m di lunghezza, 1,798 m di larghezza, 1,25 m di altezza). Di rilievo l'ottimale distribuzione dei pesi: al 56% nella parte posteriore in virtù del posizionamento centrale del gruppo propulsore; al 44% sull'anteriore.

Inoltre, la vettura si caratterizza per l'impiego di un pianale piatto e di uno specifico diffusore. Si tratta di soluzioni che normalmente vengono impiegate nelle vetture da competizione, e che chiaramente derivate dall'expertise Renault (e segnatamente Renault Sport) nelle corse.

Nuova Alpine A110: i dati tecnici

All'appello, per fare la conoscenza della nuova Alpine A110 non mancava che la definitiva indicazione dei contenuti tecnici. La vettura viene equipaggiata con un motore da 1,8 litri a quattro cilindri, posizionato centralmente, turbocompresso, sviluppato dall'alleanza tecnologica Renault - Nissan, con la collaborazione dei tecnici Renault Sport riguardo allo sviluppo dei componenti specifici per un impiego "spinto": sistema di aspirazione, tecnologia del turbocompressore, impianto di scarico, mappatura della centralina.

Così allestito, il 1.8 turbo della nuova Alpine A110 - abbinato a un cambio DCT Getrag a sette rapporti e frizione idraulica e selezione delle modalità di guida su tre funzioni, intervenendo nello sterzo, nell'ESC, nei parametri motore e nel sound di scarico: "Normal", "Sport e "Track" - sviluppa una potenza di 252 CV a 6.000 giri/min e una coppia massima di 320 Nm.

Dati alla mano, la velocità massima dichiarata per la nuova Alpine A110 è 250 km/h, l'accelerazione 0 - 100 km/h richiede 4"5; sorprendente il valore di consumo a ciclo NEDC (in fase di omologazione): 6,2 litri di benzina per 100 km.

Alpine A110 Première Edition: la versione - lancio

La nuova Alpine A110 viene proposta, in questa prima fase di graduale ingresso sul mercato, in una esclusiva declinazione di lancio Alpine A110 Première Edition, al prezzo di partenza di 58.500 euro (importo finora riferito alla Francia). Si tratta di una variante sviluppata esclusivamente per il debutto commerciale della "Berlinette" del 21. secolo, e caratterizzata da una serie di allestimenti specifici.

Realizzata in 1.955 esemplari (cifra che corrisponde all'anno di nascita della usine di Dieppe da parte del patron Jean Rédélé) e disponibile in pre-ordinazione online sul sito online Web alpinecars.com dove è possibile scaricare una App sviluppata specificamente, la "Première Edition" è proposta in tre tinte carrozzeria (il "tradizionale" Bleu Alpine, il Blanc Solaire e il Noir Profond), con cerchi in alluminio forgiato e finiture nero opaco realizzati dallo specialista OttoFuchs, impianto frenante con sistema di freno di stazionamento integrato, pinze in alluminio e dischi bicomponente, pedaliera sportiva in alluminio, sedili Sabelt anatomici rivestiti in cuoio pieno fiore con cuciture a trapunta (disegno che richiama gli storici "baquets" della A110 anni 60 - 70), impianto audio Focal realizzato specificamente per Alpine, impianto di scarico sportivo allegerito, monogrammi tricolore che riproducono la bandiera nazionale francese, collocati nell'abitacolo (al pari della targhetta che riporta la numerazione progressiva di ciascun esemplare) e in corrispondenza dei montanti posteriori all'esterno vettura.

La Alpine A110 Première Edition ha debuttato in pre-ordinazione online lo scorso dicembre; delle 1.955 unità programmate, informa Renault, gli esemplari con guida a sinistra sono già esauriti. Restano disponibili soltanto alcune vetture con guida a destra (per il mercato britannico). Il sistema di ordinazione resta tuttavia aperto per riservarsi una delle A110 che saranno prodotte nel 2018.

 

Se vuoi aggiornamenti su RENAULT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 07 marzo 2017

Altro su Renault

Renault: arriva "The dream cradle"
Attualità

Renault: arriva "The dream cradle"

Riproduce il movimento dell’auto a casa ed è stato sviluppato con il marchio Chicco in concomitanza con la partnership con la nazionale di rugby

Renault Captur: il crossover si aggiorna a Ginevra
Anteprime

Renault Captur: il crossover si aggiorna a Ginevra

Qualche ritocco estetico e più qualità negli interni per la vettura della Losanga

Renault Megane Grand Coupé, primo contatto
Ultimi arrivi

Renault Megane Grand Coupé, primo contatto

La berlina della Casa d’oltralpe si fa apprezzare per il suo look giovane e dinamico unito ad un’abitabilità ai vertici della categoria.