Mazda: le novità per il Salone di Ginevra

La CX-5 arriva nel Vecchio Continente e ci saranno versioni aggiornate della 3 e della 6 oltre a tutta la gamma al completo

Mazda: le novità per il Salone di Ginevra

di Valerio Verdone

03 marzo 2017

La CX-5 arriva nel Vecchio Continente e ci saranno versioni aggiornate della 3 e della 6 oltre a tutta la gamma al completo

La Mazda da appuntamento agli addetti ai lavori nella giornata d’apertura, per la stampa, del Salone di Ginevra, fissata per il 7 marzo, quando proporrà le novità per aggredire il mercato del Vecchio Continente.

Tra queste, la parte del Leone la farà sicuramente il nuovo SUV della Casa di Hiroshima, la CX-5, giunta alla seconda generazione, ed evoluta secondo i dettami stilistici del Kodo Design, oltre che portatrice di tanta tecnologia associata alla guida.

Infatti, sotto le linee riviste e più snelle, ecco che si cela una vettura capace di rendere la guida ancora più sicura con il G-Vectoring Control, che gestisce la [glossario:coppia-motrice] da erogare in base all’angolo di sterzo selezionato.

Inoltre, vanta l’head-up display sul parabrezza ed il sistema per smorzare nell’abitacolo i rumori provenienti dall’esterno. Soluzioni interessanti, così come la decisione presa dalla Mazda di introdurre la CX-5 a [glossario:gasolio] nel mercato americano.

Accanto a lei, faranno bella mostra di sé le varianti 2017 della piccola 2, della 3, della 6, oltre al SUV compatto CX-3 ed alla roadster per antonomasia, la MX-5, adesso proposta anche con il tetto retrattile nell’affascinante variante RF.

In particolare, la 3 riceverà la frenata automatica in città con riconoscimento pedoni, oltre a nuovi gruppi ottici, interni rivisti, e l’ormai conosciuto G-Vectoring Control. Lo stesso dispositivo è già arrivato sulla 6 che ha subito un moderato restyling con il quale ha guadagnato anche un assetto rivisto delle sospensioni ed il sistema per ridurre ulteriormente i rumori nell’abitacolo.

 

No votes yet.
Please wait...