Volvo XC60: primi teaser e novità per la sicurezza attiva

Al Salone di Ginevra la seconda serie del Suv XC60: Volvo punta sullo stile più vicino a XC90, sull’assistenza alla guida e sulla protezione a bordo.

Volvo XC60 MY 2017:primi teaser e sistemi di assistenza alla guida

Altre foto »

Volvo aggiorna le proprie tecnologie di sicurezza attiva e i sistemi di assistenza alla guida: novità rivolte a fornire supporto immediato al conducente, e che andranno ad equipaggiare la seconda generazione di Volvo XC60, il Suv del marchio di Goteborg che sarà svelato all'imminente Salone di Ginevra (in programma da giovedì 9 a domenica 19 marzo).

La nuova Volvo XC60 di seconda generazione - allestita su una versione più corta della piattaforma modulare SPA (Scalable Premium Architecture) che già costituisce l'"ossatura" della nuova Serie 90 (XC90, S90, V90) - viene anticipata, oltre che nei contenuti di sicurezza, anche nelle linee esterne attraverso i primi teaser. Il corpo vettura si avvicinerà, dal punto di vista stilistico, alle linee della più grande XC90, a cominciare dalla personale forma "a Martello di Thor" della fanaleria anteriore a Led. Sotto il cofano, per la nuova XC60 ci si aspetta l'adozione del quattro cilindri a benzina da 2 litri, dei turbodiesel D4 e D5 e della variante T8 ibrida plug - in.

Le prime notizie relative ai nuovi dispositivi di assistenza alla guida vengono rilasciate in queste ore. Si tratta, secondo i tecnici svedesi, di dotazioni "Progettate per fornire al guidatore un supporto o un ausilio automatico alla sterzata, quando necessario, con l'obiettivo di evitare potenziali collisioni".

Il primo dei tre nuovi sistemi di assistenza messi a punto da Volvo per la nuova XC60 è l'aggiornamento al "City Safety", ora dotato di funzione di supporto alla sterzata che si attiva (a velocità comprese fra 50 e 100 km/h) nel caso in cui il dispositivo di frenata automatica possa non essere sufficiente, da solo, per evitare un possibile impatto. In questo caso, spiega una nota diramata da Volvo, è la vettura stessa a fornire la necessaria assistenza alla sterzata, per evitare l'ostacolo (altri veicoli, pedoni, animali di grandi dimensioni) che improvvisamente venga a pararsi di fronte al veicolo.

"Lo studio dei sistemi di prevenzione collisioni impegna i nostri tecnici da diversi anni - spiega Malin Ekholm, senior director del Centro Sicurezza di Volvo Cars - Ci rendiamo conto di quanto la loro presenza a bordo degli autoveicoli risulti efficace in termini pratici. Nella sola Svezia, l'impiego dei nostri sistemi di segnalazione di impatto frontale con frenata automatica Collision Warning ha fatto registrare un calo di circa il 45% nei tamponamenti e negli impatti frontali fra autovetture dotate della terza generazione di questa tecnologia". Con l'introduzione dei dispositivi di supporto e assistenza alla sterzata, l'asticella della sicurezza viene spostata ancora più in alto.

C'è, infatti, anche il nuovo sistema "Oncoming Lane Mitigation" fra i dispositivi di sicurezza a bordo della seconda generazione di Volvo XC60 che vedremo in anteprima a Ginevra. È un sistema di ausilio per il conducente, si attiva a velocità fra 60 e 140 km/h e lo aiuta ad evitare gli urti con i veicoli che giungono dal senso opposto. Evoluzione del sistema di avviso del superamento di corsia, avvisa il conducente che abbia inavvertitamente sconfinato dalla propria corsia di marcia, e gli corregge in automatico la sterzata, riportando la vettura all'interno della corsia.

Un ulteriore aggiornamento riguarda il sistema "Blind Spot Information System" di avviso al conducente della presenza di veicoli in prossimità degli angoli ciechi della vettura: l'upgrade, indicano i tecnici Volvo, comprende ora la funzionalità di sterzata assistita. Anche in questo caso, l'obiettivo consiste nell'evitare eventuali urti con gli altri veicoli - nello specifico, con quelli che si trovano agli angoli ciechi della vettura -, riportando l'auto all'interno della corsia di marcia e quindi lontano dal pericolo.

Fra gli altri equipaggiamenti di sicurezza previsti su richiesta a bordo della nuova Volvo XC60, una serie di dispositivi di nuova generazione, come già avviene per i più grandi modelli della Serie 90: dal "Large Animal Detection" che rileva la presenza di animali di grandi dimensioni sulla strada, al "Run - off Road Mitigation" che riduce l'impatto in caso di uscita di strada, alle funzionalità semi - autonome di supporto alla guida "Pilot Assist".

Il traguardo per Volvo, sempre secondo le dichiarazioni indicate da Malin Ekholm nella nota introduttiva alle aggiornate tecnologie di sicurezza che saranno installate a bordo della nuova XC60, è "L'azzeramento, entro il 2020, del numero di vittime o feriti gravi a seguito di incidenti nelle nuove Volvo".

 

Se vuoi aggiornamenti su VOLVO XC60 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 28 febbraio 2017

Altro su Volvo XC60

Volvo XC60: la nuova generazione al Salone di Ginevra
Anteprime

Volvo XC60: la nuova generazione al Salone di Ginevra

Corpo vettura aggiornato, sofisticate dotazioni di sicurezza e quattro motorizzazioni al momento del debutto per il Suv medio di Goteborg.

Volvo XC60 D4 Geartronic: la prova su strada
Prove su strada

Volvo XC60 D4 in prova

Con una linea audace e tanta tecnologia la Volvo XC60 è l'alternativa scandinava alle solite tedesche.

Volvo XC60 Restyling by Heico Sportiv
Tuning

Volvo XC60 Restyling by Heico Sportiv

Il SUV svedese diventa più aggressivo e dinamico grazie al nuovo kit di elaborazione firmato Heico Sportiv.