Salone di Ginevra: le novità Renault, Dacia e Alpine

Captur – restyling, Koleos e Alaskan pronte al debutto europeo, Alpine A120 e Dacia Logan MCV Stepway. C’è curiosità intorno alla novità elettrica.

Salone di Ginevra: le novità Renault, Dacia e Alpine

di Francesco Giorgi

24 febbraio 2017

Captur – restyling, Koleos e Alaskan pronte al debutto europeo, Alpine A120 e Dacia Logan MCV Stepway. C’è curiosità intorno alla novità elettrica.

La nuova “Berlinette”, il pickup globale, i Suv – crossover e la novità a zero emissioni. È il biglietto da visita con il quale Renault si presenterà all’imminente Salone di Ginevra, che aprirà i battenti al pubblico giovedì 9 marzo per concludersi domenica 19.

Si tratta, nell’ordine, di Captur nell’edizione restyling, di Koleos e Alaskan pronti al debutto europeo, della nuova Alpine A120 in versione – produzione e di una “misteriosa” vettura elettrica. Il quadro si completa con l’inedita Dacia Logan MCV Stepway.

Ginevra all’insegna delle novità Suv e pickup

Un trio di novità sottolinea la presenza Renault al Salone di Ginevra 2017. Si parte con l’edizione – restyling di Renault Captur, la crossover di taglia compatta sul mercato dal 2013 e ora sottoposta a un “maquillage” di mezza età. I dettagli dell’aggiornamento saranno svelati nei prossimi giorni: per il momento, Renault ne indica un’impostazione stilistica “Maggiormente distintiva” e un sostanzioso upgrade tecnologico.

È poi la volta di Koleos MY 2017 e del pickup Alaskan, attese al debutto europeo nei prossimi mesi. Per il Suv Koleos, la presenza a Ginevra – successiva all’anteprima dello scorso ottobre al Salone di Parigi – corrisponde alla versione di produzione che debutterà in Europa entro la fine del primo semestre di quest’anno. Renault Koleos deriva, nell’impostazione generale, da Kadjar: vi si differenzia per la lunghezza del corpo vettura, che raggiunge 4,67 m, a tutto vantaggio dell’abitabilità a bordo e della capienza del bagagliaio.

Riguardo a Renault Alaskan, è il primo “global pickup” della Marque à Losanges. Presentato in veste di prototipo al Salone di Francoforte 2015, deriva dal “cugino” Nissan Navarra del quale fa ampio ricorso in merito ai componenti. Le anticipazioni dell’estate scorsa ne rivelavano la declinazione su più varianti di carrozzeria (cabina singola, cabina doppia, cassone corto e lungo), l’equipaggiamento con l’unità turbodiesel 2.3 dCi proposto su due livelli di potenza: 160 e 190 CV, quest’ultimo a doppio turbocompressore.

Alpine: arriva la A120

Dichiarata concorrente per Alfa Romeo 4C, Porsche 718 Cayman e Lotus Elise, con le quali condivide la filosofia tutta sportiva di vettura di peso ridotto, motore centrale e potenza elevata ma non troppo, a tutto vantaggio della maneggevolezza: atout già presenti nella iconica A110, modello – simbolo della usine di Dieppe fondata nel 1955 da Jean Rédélé. Queste caratteristiche si ritroveranno a bordo della nuova Alpine, in procinto di essere ufficialmente svelata al Salone di Ginevra.

Ad oggi, numerose anticipazioni hanno riguardato il disegno del corpo vettura e i materiali che lo compongono, la particolare aerodinamica, la conformazione dei sedili anatomici e la composizione delle tinte carrozzeria (Bleu Alpine, Blanc Solaire e Noir Profond). La nuova “Berlinette” è già disponibile in pre-ordinazione, nella versione di lancio Alpine Première Edition, sul sito online Web alpinecars.com. La  Première Edition sarà “tirata” in 1.955 esemplari, cifra che rappresenta un omaggio all’anno di fondazione di Alpine. All’appello manca l’indicazione definitiva sull’impostazione meccatronica: la conferma ufficiale arriverà in occasione della première di Ginevra.

Il “mistero” elettrico

Altrettanto ghiotta si preannuncia la novità a zero emissioni che Renault esporrà al Salone di Ginevra e che, nella rinnovata lineup di proposte eco friendly, dopo la ultrasportiva Trezor Concept esposta lo scorso autunno al Salone di Parigi, fa idealmente seguito alla recentissima rinnovata versione di Zoe, aggiornata nella batteria e in grado di assicurare un’autonomia massima fino a 400 km a ciclo NEDC (300 km nelle reali condizioni di traffico).

“Top secret” l’identità e le relative caratteristiche tecniche: il nuovo modello elettrico della Marque à Losanges sarà anticipato, alla vigilia dell’apertura al pubblico della rassegna, durante la conferenza stampa di presentazione fissata per martedì 7 marzo; vi prenderanno parte Thierry Koskas (responsabile Vendite e Marketing per Renault) e il numero uno della Divisione Veicoli Elettrici del Gruppo, Gilles Normand.

Dacia: la novità Logan MCV Stepway

Annunciata nelle scorse ore e confermata dalla capogruppo Renault, al Salone di Ginevra lo stand Dacia esporrà la nuova Logan MCV Stepway, inedita edizione – crossover della station wagon romena, che arricchisce le proposte Dacia in questo segmento (l’attuale lineup propone Sandero Stepway, Lodgy Stepway e Dokker Stepway). Alcune modifiche al corpo vettura (maggiore altezza da terra, nuovo disegno dei paraurti con protezioni sottoscocca, modanature esterne di protezione in resina), una serie di nuove finiture per l’abitacolo e l’adozione delle medesime unità che già compongono l’attuale lineup della “wagon” franco – romena (il 1.0 tCe a benzina e il collaudato 1.5 dCi 90 CV, entrambe con Start&Stop) caratterizzano l’identità di Dacia Logan MCV Stepway, che sarà disponibile unicamente in configurazione “Lauréate“, comprendente il dispositivo di assistenza alle partenze in salita HSA – Hill Start Assist, il sistema MediaNav Evolution, i sensori di parcheggio posteriori, il condizionatore e l’impianto audio DAB Radio.