Skoda Octavia RS 245: anteprima al Salone di Ginevra

Ancora più potente (15 CV in più dell’attuale RS 230), la nuova Octavia in abito racing viene declinata nelle due varianti berlina e station wagon.

Skoda Octavia RS 245: anteprima al Salone di Ginevra

di Francesco Giorgi

03 febbraio 2017

Ancora più potente (15 CV in più dell’attuale RS 230), la nuova Octavia in abito racing viene declinata nelle due varianti berlina e station wagon.

Dopo il recentissimo maquillage che ha interessato l’intera lineup Octavia, ora è tempo di pensare ad una versione alto di gamma dal punto di vista dell’immagine e delle prestazioni. Ecco, in estrema sintesi, il biglietto da visita con il quale Skoda, accanto agli inediti allestimenti “Scout” e “Sportline” per il nuovo Suv Kodiaq, presenterà all’imminente Salone di Ginevra la Octavia RS 245. Una sigla che esprime chiaramente le nuove finalità della “berlina – racing” di Mlada Boleslav.

La nuova Skoda Octavia RS 245 (che andrà ad affiancarsi alla già presente RS 230 e alla turbodiesel 2.0 TDI 184 CV) sarà declinata nelle due varianti berlina e station wagon.

La rinnovata impronta sportiva conferita ad Octavia RS 245 si riflette, relativamente all’impostazione del corpo vettura, in una serie di accenti che ne sottolineano il carattere marcatamente dinamico: le prime immagini messe a disposizione da Skoda rivelano, accanto ai nuovi stilemi della più recente gamma Skoda, una nuova griglia anteriore e le prese d’aria (di maggiori dimensioni) con griglie a nido d’ape – tutte a finitura in nero opaco – nel paraurti ridisegnato, la fanaleria full – Led adattiva di serie, nonché fendinebbia, fanali posteriori e luce targa a Led. Posteriormente, la nuova Skoda Octavia RS 245 presenta terminali di scarico dal profilo a trapezio e il caratteristico, sottile spoiler.

Un allure “racing” trova conferma nell’abitacolo, dominato da un monocromatismo in nero. All’interno, le finiture di Octavia RS 245 offrono rivestimenti in Alcantara ai sedili di forma sportiva (recanti il monogramma “RS”), volante sportivo multifunzione in pelle traforata e – per i modelli equipaggiati con il cambio [glossario:dsg] – le levette di selezione rapporto. Una illuminazione “ambient” specifica, su una gamma di dieci nuance, e un display Maxi – DOT a colori completano l’impostazione dell’abitacolo.

Rispetto alla “normale” gamma Octavia, la nuova RS 245 che sarà svelata al Salone di Ginevra risulta più bassa di 14 mm; allo stesso modo, la [glossario:carreggiata] posteriore è più larga di 38 mm. L’equipaggiamento dinamico comprende il comando sterzo progressivo e il controllo di stabilità ESC con modalità “Sport” e il differenziale a slittamento limitato VAQ a controllo elettronico. A richiesta è disponibile il modulo DCC – Dynamic Chassis Control.

Sotto il cofano, la nuova Skoda Octavia RS 245 viene equipaggiata con il collaudato 2.0 TSI turbocompresso Volkswagen, la cui potenza è stata portata a 245 CV e 370 Nm di coppia massima disponibili fra 1.600 e 4.300 giri/min. L’unità 2.0 TSI quattro cilindri turbocompressa si abbina al cambio manuale a sei rapporti, oppure – al debutto nella lineup Octavia – il DSG doppia frizione a sette rapporti. Decisamente interessanti i valori prestazionali indicati da Skoda per la nuova Octavia RS 245: a fronte di 250 km/h (autolimitati) di velocità massima, il tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h è 6″6 – 6″7 (berlina tre volumi o station wagon).

La dotazione multimediale per Skoda Octavia RS 245 prevede il dispositivo Skoda Connect per i servizi infotainment online e Care Connect per le funzionalità di assistenza alla guida. Attraverso l’interfaccia smartphone, ulteriori servizi consentono la visualizzazione di alcuni parametri vettura (ad esempio il livello del carburante) e la posizione di parcheggio, così come il controllo da remoto di finestrini, bloccaggio e sbloccaggio porte, apertura e chiusura del tettuccio e sistemi di illuminazione.

Particolarmente accurata la presenza di sistemi di assistenza alla guida: nuove funzioni disponibili comprendono il Trailer Assist, il dispositivo di protezione predittiva pedoni quale componente aggiuntivo del Front Assist, il Blind Spot Detect, il Rear Traffic Alert, il Manoeuvre Assist, e il Crew Protect Assist, anch’esso collegato al Front Assist con funzione City del dispositivo di frenata d’emergenza. Da segnalare, inoltre, la possibilità di attivazione fino a 210 km/h del collaudato sistema ACC – Adaptive Cruise Control. 

 

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...