Toyota Yaris restyling: nuovo motore benzina 1.5 litri

Arriverà con il restyling della versione 2017 e promette più potenza e meno consumi dell’attuale 1.3

Toyota Yaris restyling: nuovo motore benzina 1.5 litri

di Valerio Verdone

25 gennaio 2017

Arriverà con il restyling della versione 2017 e promette più potenza e meno consumi dell’attuale 1.3

La Toyota Yaris si rifà il trucco nel 2017 con un restyling che accompagna anche il suo debutto nel mondiale rally. Infatti, nella gamma della piccola Toyota sarà presente anche una variante sportiva da ben 210 CV, oltre ad un interessante motorizzazione 1.5 a benzina che prenderà il posto dell’attuale 1.3.

Si tratta di un’unità a 4 cilindri con un elevato rapporto di compressione, 13,5:1, dotato di sistema EGR per poter superare agevolmente i test sulle emissioni NEDC. Interessante la sua capacità di lavorare sia con il ciclo Otto che Atkinson sfruttando il nuovo sistema VVT-iE, e l’utilizzo del raffreddamento ad acqua del collettore di scarico al fine di diminuire il consumo nelle tratte autostradali.

All’atto pratico, tutta questa tecnologia dovrebbe tradursi in una grande sfruttabilità del propulsore a tutti i regimi e in prestazioni più soddisfacenti in confronto alla precedente unità. Infatti, lo 0-100 km/h migliora di 8 decimi, passando ad 11 secondi netti, mentre la ripresa da 80 a 120 km/h è più rapida di oltre 1 secondo grazie ad un tempo dichiarato di 17,6 secondi rispetto a quello di 18,8 secondi ottenuto dalla 1.3.

Con una potenza di 111 CV ed una coppia massima di 136 Nm, 118 dei quali pronti per l’uso già a 2.000 giri, la nuova motorizzazione della Toyota Yaris 2017 consente di migliorare anche i consumi del 12%. Niente male in un momento storico in cui i diesel sono sotto la lente d’osservazione, l’ibrido è in ascesa ma riceve ancora qualche scetticismo, e l’elettrico rappresenta un traguardo lontano per la mobilità a 360°.