Ford Mustang MY 2017: ancora più cattiva

In occasione del Model Year 2017 esce di scena il 3.7 V6 in vendita negli USA

Ford Mustang MY 2017: ancora più cattiva

di Valerio Verdone

18 gennaio 2017

In occasione del Model Year 2017 esce di scena il 3.7 V6 in vendita negli USA

La Ford Mustang attuale, quella che ha debuttato nel 2014, è subito piaciuta, e anche in Europa ha fatto proseliti, vuoi per la sua tradizione, vuoi per i contenuti tecnici e per la linea, davvero riuscita. Ma adesso, anche per lei è arrivato il momento del restyling, che coincide con il lancio del Model Year 2017.

Non si tratta di una rivoluzione totale, quanto piuttosto un’evoluzione del modello attuale, rivisto in alcuni particolari estetici e con alcuni contenuti hi-tech che fanno la differenza. In particolare, il frontale presenta un cofano più basso di 20 mm, paraurti e gruppi ottici rivisti.

Sulla GT inoltre, arriva un nuovo [glossario:spoiler] posteriore, mentre per tutte sono disponibili nuovi cerchi in lega. Non mancano nuove livree per il corpo vettura come quella denominata Orange Fury. A livello di abitacolo, spicca un display da ben 12 pollici, mentre l’evoluzione ha portato anche la possibilità di gestire da remoto alcuni aspetti dell’auto.

Sotto il cofano sparisce il V6 3.7 venduto negli USA, e vengono confermati sia il 2.3 EcoBoost che il V8 5.0. Per quanto riguarda la trasmissione manuale, bisogna sottolineare che è stata migliorata per assicurare cambiate più rapide ed eliminare i possibili impuntamenti; inoltre, è disponibile una nuova trasmissione automatica a 10 rapporti che farà proseliti oltre oceano. Chiaramente, per i cultori del sound maschio delle muscle car, la Ford ha pensato bene di offrire in opzione uno scarico che dona alla Mustang un voce più tonante.