Alfa Romeo Giulia: Marchionne rimanda la Station Wagon

Da Detroit arrivano dichiarazioni su un possibile slittamento della Giulia familiare.

Alfa Romeo Giulia: Marchionne rimanda la Station Wagon

Tutto su: Alfa Romeo Giulia

di Valerio Verdone

11 gennaio 2017

Da Detroit arrivano dichiarazioni su un possibile slittamento della Giulia familiare.

La tradizione delle wagon Alfa Romeo potrebbe essere interrotta, o perlomeno, al momento, non sembra essere la priorità, come fa capire dal Salone di Detroit Sergio Marchionne. Quindi, chiunque stesse aspettando l’arrivo della Giulia in versione familiare dovrà pazientare ancora, o rivolgersi altrove, in vista di decisioni future.

“Non so se faremo la Giulia Station Wagon – ha spiegato Marchionne dall’altra parte dell’oceano – per adesso stimo guardando come va la Stelvio”. Ecco l’interesse, attualmente, è tutto per il nuovo SUV del Biscione, e non potrebbe essere altrimenti.

Ma non è tutto: “in questo momento non sono convinto se dare priorità a fare una station – ha continuato l’amministratore delegato del Gruppo FCA – invece di insistere sulla strategia delle SUV Alfa Romeo. Quella delle familiari, del resto, è una partita tutta e solo europea“.

E si sa che a Marchionne piace giocare su un campo mondiale, quindi ecco che le sue perplessità sono più che giustificate, anche per via di un dato: Vecchio Continente a parte, le wagon sono quasi estinte. Inoltre, il mercato è sempre più indirizzato verso le ruote alte, e questo aspetto non può essere trascurato da un Brand come Alfa Romeo che punta al rilancio e sta riorganizzando la propria gamma.

L’operazione nostalgia con la Giulia è andata a buon fine, ma adesso, con la Stelvio, dovrebbero arrivare i grandi numeri, nel contempo però, è chiaro che diventa più difficile contrastare i brand premium tedeschi in Europa, visto che quest’ultimi offrono varianti wagon in diversi segmenti di mercato.