Porsche 911 Carrera GTS: pronta al debutto

Cinque declinazioni su base Coupé, Cabriolet e Targa; 450 CV a trazione posteriore e integrale; fino a 312 km/h e prezzi da 124.451 euro.

Porsche 911 Carrera GTS: pronta al debutto

Tutto su: Porsche 911

di Francesco Giorgi

10 gennaio 2017

Cinque declinazioni su base Coupé, Cabriolet e Targa; 450 CV a trazione posteriore e integrale; fino a 312 km/h e prezzi da 124.451 euro.

Il 2017 di Porsche si apre all’insegna della nuova variante Carrera GTS, versione che rinnova l’appeal sportivo della coupé – simbolo di Zuffenhausen. La nuova 911 Carrera GTS, disponibile da marzo nelle declinazioni Coupé, Cabriolet e Targa, viene realizzata sulla base della recentemente aggiornata 911 Carrera, che aveva esordito in anteprima al Salone di Francoforte 2015 con l’unità biturbo 3.0 a sei cilindri boxer.

Le immagini di anteprima, insieme al dettaglio delle caratteristiche tecniche, vengono rese note in queste ore. La lineup 911 GTS si articola su cinque varianti: 911 Carrera GTS e GTS Cabrio a trazione posteriore, 911 Carrera 4 GTS, Carrera 4 GTS Cabrio e Targa 4 GTS a trazione integrale.

“Base di partenza” della rinnovata gamma 911 GTS è il telaio già impiegato nell’attuale lineup “all – wheel drive” di Porsche 911, più largo (1,85 m), anche per i modelli a due ruote motrici. Gli atout aerodinamici che sottolineano la nuova immagine di Porsche 911 GTS riguardano la presenza del nuovo spoiler anteriore “Sport Design”, una linea ulteriormente ottimizzata dal punto di vista della penetrazione nella zona anteriore, e uno [glossario:spoiler] posteriore specifico per conferire un maggiore carico aerodinamico su [glossario:avantreno] e retrotreno (in proporzione alla gamma Carrera S). L’appeal estetico viene sottolineato dalle prese d’aria in nero lucido, dalla presenza di gruppi ottici posteriori a effetto fumé, dai terminali di scarico gemellati, anch’essi in tinta nera, dalla nuova forma dei gusci specchi retrovisori e dai cerchi da 20″ monodado.

L’equipaggiamento di serie comprende il kit PASM di sospensioni a controllo elettronico e ad assetto ribassato, il pacchetto “Sport Chrono” e, all’interno, sedili sportivi regolabili elettricamente e rivestiti in pelle e Alcantara.

Sotto il cofano, la motorizzazione è il sei cilindri [glossario:boxer] da 3 litri, sovralimentato con doppio turbocompressore (da segnalare, a questo proposito, l’aggiornamento tecnico che consiste nell’adozione di un nuovo doppio turbo), la cui potenza aumenta da 420 a 450 CV rispetto all’attuale Carrera S e 20 CV in confronto alla precedente serie GTS che veniva equipaggiata con motore “aspirato”. Aumentata di conseguenza anche la coppia massima, ora nell’ordine di 550 Nm disponibili fra 2.150 e 5.000 giri/min. Con l’adozione del cambio PDK – Porsche Doppelkupplung a doppia frizione e sette rapporti e con il pacchetto “Sport Chrono”, la velocità massima supera i 300 km/h in tutte le versioni, con una “punta” di 312 km/h appannaggio della Coupé dotata di cambio manuale e trazione posteriore. Relativamente ai valori di esercizio, indica Porsche, la versione 911 Carrera GTS abbinata al cambio PDK dichiara un consumo medio (ciclo NEDC) di 8,3 litri di benzina per 100 km e 188 g/km di emissioni di CO2.

Per concludere, ecco il dettaglio dei prezzi (già comunicati, e finora riferiti al mercato tedesco): la gamma 911 GTS sarà proposta a partire da 124.451 euro (911 Carrera GTS), 132.829 euro (911 Carrera 4 GTS), 137.541 euro (911 Carrera GTS Cabrio), 144.919 euro (911 Carrera 4 GTS Cabrio e 911 Targa 4 GTS).