Skoda Octavia RS 2017: la sportiva ceca si rinnova

Il restyling della media della Casa ceca viene ora proposto anche sulla variante sportiva battezzata Skoda Octavia RS.

Skoda Octavia RS 2017: la sportiva ceca si rinnova

Tutto su: Skoda Octavia

di Francesco Donnici

21 dicembre 2016

Il restyling della media della Casa ceca viene ora proposto anche sulla variante sportiva battezzata Skoda Octavia RS.

Il restyling della gamma Octavia viene proposto anche sulla versione sportiva Skoda Octavia RS che si presenta come la vettura più prestazionale della storia della Casa ceca. Esteticamente la vettura sfoggia la classica mascherina Skoda incastonato tra gli inediti  doppi fari dotati di tecnologia LED. L’aggressività della vettura viene sottolineata dalla presenza di [glossario:spoiler] posteriore, [glossario:diffusore] di colore nero che incorpora il doppio impianto di scarico e dai cerchi in lega dedicati a questa versione, ospitati nei parafanghi appositamente allargati.

All’interno troviamo volante  pomello del cambio sportivi, strumentazione specifica e sedili avvolgenti, mentre dal punto di vista tecnologico fa il suo debutto il nuovo sistema di infotainment abbinato al dispaly touch da 9,2 pollici comprensivo  di navigatore Kolumbus, hot-spot WiFi e modulo LTE.

La vettura può essere equipaggiata con il 2.0 litri TDI da 184 CV e 380 Nm che promette un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7.9 secondi e una velocità massima di 232 km/h. Ina alternativa c’è il più potente 2.0 litri TSI benzina da 230 CV e 350 Nm di coppia che scatta da 0 a 100 km/h in appena 6,7 secondi e tocca come punta i 250 km/h .

La Octavia RS 2017 può contare inoltre su un assetto  ribassato di 15 mm (carreggiata posteriore più larga di 30 mm), sul [glossario:servosterzo] progressivo e sulle  sospensioni elettroniche adattive, senza dimenticare  il Performance Mode Select per settare il comportamento dell’auto. La sicurezza è invece garantita dalal presenza dei sistemi Rear Traffic Alert e Front Assist Alert, dotata di frenata di emergenza e riconoscimento dei pedoni.