Lamborghini Huracan RWD Spyder: una "scoperta" tutta dietro

Sotto i riflettori del Salone di Los Angeles, Lamborghini svela la versione a trazione posteriore della Huracan Spyder.

Lamborghini Huracan RWD Spyder: immagini ufficiali

Altre foto »

La Casa di Sant'Agata Bolognese regala una sorpresa al Salone di Los Angeles 2016 battezzata Lamborghini Huracan RWD Spyder, inedita versione a trazione posteriore della supercar convertibile italiana, sviluppata per offrire il massimo piacere di guida.

Pronta a debuttare sui principali mercati internazionali all'inizio del 2017, la Huracan RWD Spyder sfoggia numerose novità estetiche le la distinguono dalle altre Huracan, a partire dai nuovi fascioni paraurti anteriore e posteriore, dotati di griglie di nuovo disegno, non mancano inoltre scarichi sportivi inediti, i cechi in lega da 19 pollici modello Kari, avvolti da pneumatici Pirelli P-Zero ad alte prestazioni e abbinati ad un impianto frenante che sfrutta componenti in alluminio che aiutano a ridurre il peso ed a migliorare il raffreddamento.

Entrati nell'abitacolo scopriamo un ambiente sportivo e nello stesso raffinato con i sedili ad alto contenimento rivestiti in Alcantara e impreziositi da cuciture in contrasto, mentre dal punto di vista tecnologico fa il suo debutto il nuovo dispositivo Lamborghini Infotainment System II abbinato allo schermo TFT da 12,3 pollici ad alta risoluzione con cui è possibile controllare numerose funzioni, tra cui quelle della navigazione, della connettività con smartphone e dell'impianto audio.

Come le altre Huracan Spyder, anche questo speciale modello sfrutta una capote in tela dotata di comando elettrico che permette operazioni di apertura-chiusura in 17 secondi, anche in movimento fino ad una velocità di 50 km/h.

In posizione centrale troviamo il V10 5.2 litri aspirato, in grado di sprigionare sulla trazione posteriore 580 CV e 540 Nm di coppia massima a 6.500 giri, con il 75% di coppia già disponibile a 1.000 giri. Come anticipato in precedenza, la trazione posteriore contribuisce ad aumentare il divertimento al volante, inoltre contribuisce positivamente sul peso, pari a 1.509 kg e sul rapporto peso potenza pari a 2,6 kg / CV. Le sospensioni a doppio braccio oscillante sono state ottimizzate per le due ruote motrici con l'uso di molle e barre antirollio, inoltre il telaio in alluminio e fibra di Carbonio offre la massima rigidità torsionale. La distribuzione dei pesi risulta pari al 40% all'anteriore e al 60% al posteriore, riducendo in questo modo l'inerzia sull'asse anteriore rispetto alla versione  4WD. Potenza e coppia vengono gestiti dalla trasmissione Lamborghini Doppia Frizione (LDF) a sette marce, abbinata al "launch control" che consente accelerazioni fulminee da fermo.

Infine, il sistema ANIMA (Adaptive Network Intelligent Management) consente di settare il comportamento della vettura attraverso differenti modalità di guida, calibrate per adattarsi al meglio alla trazione posteriore.

Se vuoi aggiornamenti su LAMBORGHINI HURACÀN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 16 novembre 2016

Altro su Lamborghini Huracàn

Lamborghini Huracan: tuning by DMC
Tuning

Lamborghini Huracan: tuning by DMC

Body Kit in carbonio e 20 CV in più nel motore

Lamborghini Huracan Performante: il debutto a Los Angeles?
Anteprime

Lamborghini Huracan Performante: il debutto a Los Angeles?

La Casa di Sant’Agata bolognese potrebbe svelare al Salone americano una variante ancora più estrema della Huracan.

Lamborghini Huracan Spyder by DMC
Tuning

Lamborghini Huracan Spyder by DMC

DMC trasforma la Huracan Spyder in una hypercar da più di 1.000 CV in gradi di sfiorare i 350 km/h.