Kia Rio 2017: ecco la nuova piccola coreana

La coreana si svela prima del Salone di Parigi in un’anteprima mondiale a Francoforte.

Kia Rio 2017: ecco la nuova piccola coreana

di Valerio Verdone

19 settembre 2016

La coreana si svela prima del Salone di Parigi in un’anteprima mondiale a Francoforte.

Eravamo tra i giornalisti che, in Germania, hanno potuto osservare da vicino, in anteprima mondiale, la nuovissima Kia Rio, l’arma della Casa coreana per il segmento B. Più accattivante nello stile, grazie ai gruppi ottici anteriori posizionati più all’esterno, ad un cofano motore più tormentato, presenta al posteriore nuovi fari a led, e, in generale, appare più smussata negli angoli. Più lunga di 15 mm, più alta di 5 mm vanta un passo cresciuto di 10 mm, presenta uno spazio a bordo superiore ed un bagagliaio da 325 litri.

A livello di motorizzazioni troviamo un 1.0 T-GDI a 3 cilindri, sovralimentato, da 100 e 120 CV, con 172 Nm di coppia, un 1.2 da 84 CV e 122 Nm ed un 1.4 diesel declinato in due livelli di potenza, 70 e 90 CV, che dovrebbe emettere meno di 90 g/km di Co2. All’interno la plancia risulta leggermente rivolta verso il guidatore, mentre uno schermo da 5 o da 7 pollici si erge nella parte centrale del cruscotto, gradita la presenza di una porta usb una anche al posteriore: novità per il segmento B. Inoltre, è possibile avere la compatibilità con i moderni smartphone, per essere sempre connesso e, volendo, il navigatore TomTom.

Si tratta di sistemi che vengono aggiornati gratuitamente durante il periodo di garanzia. Tra le chicche della nuova Rio troviamo la frenata automatica con riconoscimento pedoni, una primizia per la sua categoria. Grazie all’utilizzo di acciai ad alta resistenza, inoltre, l’auto è più rigida e promette una dinamica all’altezza delle aspettative dei guidatori del Vecchio Continente. Sul mercato arriverà entro il primo trimestre del 2017, ma l’aspettiamo prima per un test su strada.