Mazda 3 Model Year 2017, debutta in Giappone

In Europa la vedremo a fine 2016: nel frattempo, Mazda anticipa i contenuti tecnici della rinnovata “media” che porta in dote il GVC.

Mazda 3 Model Year 2017, debutta in Giappone

di Francesco Giorgi

15 luglio 2016

In Europa la vedremo a fine 2016: nel frattempo, Mazda anticipa i contenuti tecnici della rinnovata “media” che porta in dote il GVC.

Pressoché invariata nell’estetica del corpo vettura, arricchita con nuove funzionalità rivolte alla dinamica di marcia. Ecco, in estrema sintesi, la carta d’identità della rinnovata Mazda 3 in edizione Model Year 2017: la “media” del marchio di Hiroshima si presenta in queste ore nell’anteprima delle novità che porta in dote e che vedremo su strada a fine anno. Il debutto in Europa di Mazda 3 “restyling” è fissato per i prossimi mesi.

Nel frattempo, Mazda 3 MY 2017 viene anticipata dalle immagini e dal dettaglio delle caratteristiche tecniche, le quali preannunciano una serie di interessanti novità tecnologiche.

L’immagine esteriore della rinnovata Mazda 3 si discosta poco dall’attuale versione: il profondo maquillage al quale era stata sottoposta è ancora relativamente “govane” (risale al 2013), dunque per gli stilisti Mazda, pur mantenendo la filosofia di design “Kodo” (marchio di fabbrica di tutti i modelli Mazda di nuova generazione) improntato a una notevole dinamica e flessuosità delle linee esterne che aveva permesso ai designer Mazda di aggiudicarsi il “Red Dot Award – Product Design 2014“, l’estetica della rinnovata Mazda 3 si presenta aggiornata soltanto in alcuni dettagli.

Si notano, in particolare, la nuova rifinitura della griglia anteriore con nuovi elementi a contrasto, il disegno leggermente più allungato per le luci diurne (ora a Led) e, riguardo alla dotazione, la fanaleria anteriore a tecnologia “Adaptive Led Headlights” che disattiva i proiettori abbaglianti, in maniera automatica, quando il sensore di sistema “avverte” la presenza di un altro veicolo sulla strada.

Nel complesso, il “facelift” al quale viene sottoposta la rinnovata Mazda 3 Model Year 2017 è minimo: l’impostazione generale del corpo vettura è quasi la stessa dell’attuale serie.

Decisamente più articolate, al contrario, le novità tecnologiche impostate per la nuova Mazda 3 MY 2017. A cominciare dal GVC (G-vectoring Control, da noi illustrato nelle scorse ore), dispositivo che può essere paragonato a un controllo di trazione, ma tecnicamente si riassume in un sistema di controllo vettoriale della coppia motrice in funzione dell’erogazione della potenza e delle forze di carico che intervengono sulla vettura nelle fasi di entrata e uscita dalle curve. Il GVC, alternativo al “tradizionale” schema a retrotreno direzionale, ha dunque il compito di controllare le forze in decelerazione e accelerazione, laterali e longitudinali, per ottimizzare il carico verticale su ciascuna ruota. Ne deriva una efficace risposta del telaio e una maggiore precisione di guida, grazie alla minimizzazione delle correzioni sullo sterzo, in particolare nelle condizioni di guida più “delicate” (strade particolarmente tortuose o fondo stradale imperfetto, presenza di pioggia o neve). Il GVC si abbina a tutti gli autoveicoli equipaggiati con la tecnologia di motorizzazione “SkyActiv“.

All’interno, la nuova Mazda 3 MY 2017 (che in Italia sarà disponibile esclusivamente in versione 5 porte: la declinazione “due volumi e mezzo” presente nelle immagini di anteprima non sarà importata) presenta un nuovo disegno per il volante e uno schermo “Active Driving Display” ripreogettato: il display a colori viene collocato al di sopra della strumentazione, per aiutare il conducente alla visualizzazione delle informazioni di guida. Altre novità: un aggiornato dispositivo di frenata automatica “Smart City Brake Support” (ora a controllo mediante telecamera e dotato di sistema di riconoscimento pedoni).

Riguardo alla gamma delle motorizzazioni, la rinnovata Mazda 3 Model Year 2017 prevede, per l’Europa, la conosciuta lineup di unità a benzina da 1,5 e 2 litri (con potenze rispettivamente di 100, 120 e 165 CV) e due turbodiesel: 1.5 da 105 CV e 2.2 da 150 CV. Il cambio è manuale a sei rapporti o automatico, anch’esso a sei rapporti. 

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...